false

Mountain bike

Galleria fotografica

Camminare a

Silvaplana
Senda Segantini
Senda Segantini
Tappa 3, Maloja–Pontresina
Visualizzare tutto
Via Engiadina
Via Engiadina
Tappa 1, Maloja–Grevasalvas–Sils–Silvaplana
Visualizzare tutto
Via Engiadina
Via Engiadina
Tappa 2, Silvaplana–Alp Suvretta–Corviglia–Marguns–Celerina, Marguns
Visualizzare tutto

In bici a

Silvaplana
Inn-Radweg
Inn-Radweg
Tappa 1, Maloja–La Punt
Visualizzare tutto

In mountain bike a

Silvaplana
Alpine Bike
Padella-Corviglia-Panoramatour
Silvaplana
Silvaplana

Silvaplana

Ai piedi del Pass dal Güglia (Julierpass), a 1815 metri s.l.m. sorge Silvaplana, nel cuore del paesaggio lacustre altoengadinese. Laghi, vento e montagne creano i presupposti per praticare numerosi sport estivi e invernali.
Circondate da imponenti montagne, le tre località Silvaplana, Surlej e Champfèr si raggruppano attorno ai due laghi Lej da Silvaplauna und Lej da Champfèr. Nel centro di Silvaplana non è difficile accorgersi che la maggior parte delle case è di recente costruzione. Per molto tempo la popolazione si è concentrata a Surlej, in posizione soleggiata e protetta dai venti, mentre a Silvaplana trovavano rifugio prevalentemente i somieri e i loro animali, più tardi anche i viaggiatori in autopostale e i commercianti che arrivavano qui dopo aver percorso il Passo del Maloja e il Pass dal Güglia. Dopo che, negli anni 1772 e 1773, Surlej fu quasi completamente distrutta da slavine di fango e inondazioni, molti abitanti ricostruirono le proprie abitazioni a Silvaplana.

Con l'inaugurazione della ferrovia del Corvatsch nel 1964, il borgo ha registrato un forte sviluppo economico. Le case di vacanza hanno iniziato a spuntare come funghi. Nello spazio di pochi anni, la popolazione è raddoppiata e ha continuato a crescere, e oggi conta 940 abitanti. In seguito a questa forte crescita, la popolazione di lingua retoromancia è passata in minoranza, inducendo Confederazione e Cantone a promuovere ampi sforzi per conservare l'idioma. Dal punto di vista economico, oggi il turismo rappresenta la principale fonte di sostentamento del Comune. Il Corvatsch e i laghi sono un vero e proprio Eldorado per gli amanti delle attività all'aria aperta, in estate come in inverno.

Estate

Da Surlej parte la funivia che porta sulla cima del Piz Corvatsch, a 3'303 metri s.l.m., la stazione di monte più alta delle Alpi orientali. La regione del Corvatsch offre numerosi percorsi escursionistici interessanti. Poco più sopra la stazione di monte si supera il confine del bosco e alla vista si offrono splendidi paesaggi sui ghiacciai e i laghi dell'Alta Engiadina. Un'esperienza particolare è l'escursione che attraversa la Fuorcla Surlej e scende nella Val Roseg, incontaminata e chiusa al traffico, per giungere (a piedi o su una carrozza trainata da cavalli) a Pontresina. Il Lej da Silvaplauna, a 1791 metri s.l.m., è uno dei laghi per il surf più alti d'Europa e attira numerosi appassionati di windsurf e kitesurf grazie al sempre presente vento del Maloja.

Inverno

Il Lej da Silvaplauna, ghiacciato e coperto di neve, è un paradiso per gli appassionati i snowkite, uno sport di tendenza, come pure degli amanti dello sci di fondo, che qui potranno sbizzarrirsi su 180 chilometri di piste da fondo battute. 12 km misura, da sola, la pista da fondo che attraversa il Lej da Segl, il Lej da Silvaplauna e il Lej da Champfèr e che fa parte del famoso tratto maratonistico. Il comprensorio sciistico di Corvatsch offre 14 impianti di risalita, 120 km di piste battute e la discesa notturna illuminata più lunga della Svizzera (Snow Night con feste nel comprensorio sciistico ogni venerdì). Della bellezza del paesaggio innevato si può godere anche lontano dalle piste, su splendidi percorsi con racchette da neve.

Highlights

  • Corvatsch – il comprensorio sciistico più alto delle Alpi orientali.
  • Lej da Silvaplauna: paradiso per gli appassionati di windsurf e kitesurf in estate, per gli amanti dello sci di fondo e dello snowkite in inverno.
  • Escursione circolare Silvaplana-Fuorcla Surlej-Val Roseg-Pontresina-Silvaplana con la funivia, a piedi, in carrozza trainata da cavalli e, infine, con il treno.
Ai piedi del Pass dal Güglia (Julierpass), a 1815 metri s.l.m. sorge Silvaplana, nel cuore del paesaggio lacustre altoengadinese. Laghi, vento e montagne creano i presupposti per praticare numerosi sport estivi e invernali.
Circondate da imponenti montagne, le tre località Silvaplana, Surlej e Champfèr si raggruppano attorno ai due laghi Lej da Silvaplauna und Lej da Champfèr. Nel centro di Silvaplana non è difficile accorgersi che la maggior parte delle case è di recente costruzione. Per molto tempo la popolazione si è concentrata a Surlej, in posizione soleggiata e protetta dai venti, mentre a Silvaplana trovavano rifugio prevalentemente i somieri e i loro animali, più tardi anche i viaggiatori in autopostale e i commercianti che arrivavano qui dopo aver percorso il Passo del Maloja e il Pass dal Güglia. Dopo che, negli anni 1772 e 1773, Surlej fu quasi completamente distrutta da slavine di fango e inondazioni, molti abitanti ricostruirono le proprie abitazioni a Silvaplana.

Con l'inaugurazione della ferrovia del Corvatsch nel 1964, il borgo ha registrato un forte sviluppo economico. Le case di vacanza hanno iniziato a spuntare come funghi. Nello spazio di pochi anni, la popolazione è raddoppiata e ha continuato a crescere, e oggi conta 940 abitanti. In seguito a questa forte crescita, la popolazione di lingua retoromancia è passata in minoranza, inducendo Confederazione e Cantone a promuovere ampi sforzi per conservare l'idioma. Dal punto di vista economico, oggi il turismo rappresenta la principale fonte di sostentamento del Comune. Il Corvatsch e i laghi sono un vero e proprio Eldorado per gli amanti delle attività all'aria aperta, in estate come in inverno.

Estate

Da Surlej parte la funivia che porta sulla cima del Piz Corvatsch, a 3'303 metri s.l.m., la stazione di monte più alta delle Alpi orientali. La regione del Corvatsch offre numerosi percorsi escursionistici interessanti. Poco più sopra la stazione di monte si supera il confine del bosco e alla vista si offrono splendidi paesaggi sui ghiacciai e i laghi dell'Alta Engiadina. Un'esperienza particolare è l'escursione che attraversa la Fuorcla Surlej e scende nella Val Roseg, incontaminata e chiusa al traffico, per giungere (a piedi o su una carrozza trainata da cavalli) a Pontresina. Il Lej da Silvaplauna, a 1791 metri s.l.m., è uno dei laghi per il surf più alti d'Europa e attira numerosi appassionati di windsurf e kitesurf grazie al sempre presente vento del Maloja.

Inverno

Il Lej da Silvaplauna, ghiacciato e coperto di neve, è un paradiso per gli appassionati i snowkite, uno sport di tendenza, come pure degli amanti dello sci di fondo, che qui potranno sbizzarrirsi su 180 chilometri di piste da fondo battute. 12 km misura, da sola, la pista da fondo che attraversa il Lej da Segl, il Lej da Silvaplauna e il Lej da Champfèr e che fa parte del famoso tratto maratonistico. Il comprensorio sciistico di Corvatsch offre 14 impianti di risalita, 120 km di piste battute e la discesa notturna illuminata più lunga della Svizzera (Snow Night con feste nel comprensorio sciistico ogni venerdì). Della bellezza del paesaggio innevato si può godere anche lontano dalle piste, su splendidi percorsi con racchette da neve.

Highlights

  • Corvatsch – il comprensorio sciistico più alto delle Alpi orientali.
  • Lej da Silvaplauna: paradiso per gli appassionati di windsurf e kitesurf in estate, per gli amanti dello sci di fondo e dello snowkite in inverno.
  • Escursione circolare Silvaplana-Fuorcla Surlej-Val Roseg-Pontresina-Silvaplana con la funivia, a piedi, in carrozza trainata da cavalli e, infine, con il treno.

Andata e ritorno Silvaplana

Stazione e servizi

Adresse

Silvaplana Tourist Information
Engadin St. Moritz
7513 Silvaplana
Tel. +41 (0)81 838 60 00
silvaplana@estm.ch
www.engadin.stmoritz.ch/silvaplana

Servizi

Curiosità

Pumptrack centro sportivo Mulets Silvaplana
Pumptrack centro sportivo Mulets Silvaplana
Visualizzare tutto

Camminare a

Silvaplana
Senda Segantini
Senda Segantini
Tappa 3, Maloja–Pontresina
Visualizzare tutto
Via Engiadina
Via Engiadina
Tappa 1, Maloja–Grevasalvas–Sils–Silvaplana
Visualizzare tutto
Via Engiadina
Via Engiadina
Tappa 2, Silvaplana–Alp Suvretta–Corviglia–Marguns–Celerina, Marguns
Visualizzare tutto

In bici a

Silvaplana
Inn-Radweg
Inn-Radweg
Tappa 1, Maloja–La Punt
Visualizzare tutto

In mountain bike a

Silvaplana
Alpine Bike
Padella-Corviglia-Panoramatour