660 Die verflixte Tour
660 Die verflixte Tour

Mountain bike

Die verflixte Tour

Die verflixte Tour

Savognin–Savognin

Servizio sul sentiero
5 foto

ML_660_Die_verflixte_Tour_2018_Alp_Flix_206_F_M.jpg
Die verflixte Tour

Die verflixte Tour

La meta di questo itinerario è l'alpe Flix, con i suoi meravigliosi laghi. L'altopiano sopra il paese di Sur ospita una torbiera d’importanza nazionale. La si raggiunge dopo una salita nel bosco. Passati i villaggi di Sur e Mulegns, il percorso riporta al punto di partenza seguendo il fiume Giulia.
Un itinerario splendido e tecnicamente semplice, con una lunga salita alla torbiera dell’alpe Flix. Lungo il fiume Giulia, l’itinerario si snoda in leggera salita passando per Tinizong, la località più elevata del Sotgôt (in italiano: sotto il bosco). A sud del villaggio, ubicato su una terrazza, inizia la valle boscosa che separa Sotgôt e Surgôt (sopra il bosco). In salita, seguendo un sentiero forestale, si raggiunge Rona.

Attraversato il fiume Giulia (rom. Gelgia) si riprende a salire nel bosco. Nell'ultimo terzo del tracciato si affrontano numerosi tornanti e, attraversato il torrente Ava dallas Cuorts, si sale verso l'Alp Flix, chiamata anche «Isola del tesoro della biodiversità». Una torbiera d’importanza nazionale, delle foreste di pino silvestre e dei prati variopinti caratterizzano questo altopiano con vista sul Piz Platta. Nell'accogliente terrazza del ristorante si dimentica lo scorrere del tempo. Un percorso supplementare e opzionale: chi si reca all’alpe Flix, non dovrebbe perdersi i laghi. Basta seguire il sentiero verso Tgalucas, dove si scorgono delle yurte mongole. Superate queste ultime, il sentiero (ca. 600 m) conduce ai laghi.

All’inizio, la discesa si snoda lungo un tratto di percorso seguito durante la salita. Si attraversa il villaggio di Sur, che sorge un po' discosto dalla strada dello Julier su un pendio esposto a sud. Mulgens è situato in una gola nel punto di confluenza dei torrenti Fallerbach e Giulia. La strada dello Julier serpeggia tra le fila di case. Si prosegue alternativamente sul lato sinistro e destro del fiume Giulia. Da Rona il tracciato fa ancora una puntata, via Plaz Beischen, nella Val Mulegna. Si procede su sentieri nel bosco e single trail. Nella zona sono stati trovati diversi reperti dell'epoca romana e dell'età del bronzo. A Rudnal si trova un sito archeologico preistorico che si presume sia stato un rifugio. Da qui si torna in poco tempo a Savognin.
La meta di questo itinerario è l'alpe Flix, con i suoi meravigliosi laghi. L'altopiano sopra il paese di Sur ospita una torbiera d’importanza nazionale. La si raggiunge dopo una salita nel bosco. Passati i villaggi di Sur e Mulegns, il percorso riporta al punto di partenza seguendo il fiume Giulia.
Un itinerario splendido e tecnicamente semplice, con una lunga salita alla torbiera dell’alpe Flix. Lungo il fiume Giulia, l’itinerario si snoda in leggera salita passando per Tinizong, la località più elevata del Sotgôt (in italiano: sotto il bosco). A sud del villaggio, ubicato su una terrazza, inizia la valle boscosa che separa Sotgôt e Surgôt (sopra il bosco). In salita, seguendo un sentiero forestale, si raggiunge Rona.

Attraversato il fiume Giulia (rom. Gelgia) si riprende a salire nel bosco. Nell'ultimo terzo del tracciato si affrontano numerosi tornanti e, attraversato il torrente Ava dallas Cuorts, si sale verso l'Alp Flix, chiamata anche «Isola del tesoro della biodiversità». Una torbiera d’importanza nazionale, delle foreste di pino silvestre e dei prati variopinti caratterizzano questo altopiano con vista sul Piz Platta. Nell'accogliente terrazza del ristorante si dimentica lo scorrere del tempo. Un percorso supplementare e opzionale: chi si reca all’alpe Flix, non dovrebbe perdersi i laghi. Basta seguire il sentiero verso Tgalucas, dove si scorgono delle yurte mongole. Superate queste ultime, il sentiero (ca. 600 m) conduce ai laghi.

All’inizio, la discesa si snoda lungo un tratto di percorso seguito durante la salita. Si attraversa il villaggio di Sur, che sorge un po' discosto dalla strada dello Julier su un pendio esposto a sud. Mulgens è situato in una gola nel punto di confluenza dei torrenti Fallerbach e Giulia. La strada dello Julier serpeggia tra le fila di case. Si prosegue alternativamente sul lato sinistro e destro del fiume Giulia. Da Rona il tracciato fa ancora una puntata, via Plaz Beischen, nella Val Mulegna. Si procede su sentieri nel bosco e single trail. Nella zona sono stati trovati diversi reperti dell'epoca romana e dell'età del bronzo. A Rudnal si trova un sito archeologico preistorico che si presume sia stato un rifugio. Da qui si torna in poco tempo a Savognin.
36 km | 1 Tappa
Asfalto: 14 km
Pavimentazione naturale: 22 km
di cui single trail: 2 km
1400 m | 1400 m
facile | difficile

Andata | ritorno

Stagione

Stagione
Sul tratto tra Rona e Tinizong (via dei Romani) può esserci neve in primavera.

Segnaletica

Segnaletica
Questo percorso è segnalato solo in una direzione: Savognin – Motta Gronda –Sur – Tinizong – Savognin.

Di più …

Avvertimento
Tra Sur e Mulegns (discesa ufficiale) si percorre la strada cantonale.

Contatto

Tourismus Savognin Bivio Albula AG
Stradung 42
7460 Savognin
Tel. +41 (0)81 659 16 16
ferien@savognin.ch
www.savognin.ch

Servizi

Località

Alp Flix
Alp Flix
Savognin
Savognin
Visualizzare tutto

Curiosità

Laghi Lai Barnagn
Laghi Lai Barnagn
Parc Ela
Parc Ela
Castel Riom
Castel Riom
Visualizzare tutto

Segnaletica

Segnaletica
Seguite il logo raffigurato per le mountain bike sugli indicatori di direzione rossi. Durante il vostro tour, prendete con voi, per sicurezza, una copia stampata della nostra mappa web.
Segnaletica