false

La Svizzera in bici

Galleria fotografica

Camminare a

Amsteg
Jakobsweg Graubünden
Jakobsweg Graubünden
Tappa 20, Etzlihütte–Amsteg
Visualizzare tutto
ViaGottardo
ViaGottardo
Tappa 8, Altdorf–Wassen
Visualizzare tutto
ViaSuworow
ViaSuworow
Tappa 4, Wassen–Altdorf
Visualizzare tutto
Trans Swiss Trail
Trans Swiss Trail
Tappa 21, Erstfeld–Wassen
Visualizzare tutto

In bici a

Amsteg
Percorso Nord-Sud
Percorso Nord-Sud
Tappa 4, Flüelen–Andermatt
Visualizzare tutto

In mountain bike a

Amsteg
Oberland Bike
Talboden Bike
Maderanertal Bike
Arni Bike
Silenen
Amsteg

Amsteg

Amsteg è un villaggio di transito, caratterizzato sin dall'antichità dal traffico transalpino nord-sud. È anche la porta d'ingresso alla profonda valle Maderanertal, una delle valli montane più selvagge e intatte delle Alpi svizzere.
Amsteg sorge a 526 m s.l.m., sulla linea di transito del Gottardo, nella Reusstal del Canton Uri. Il borgo di 400 anime fa parte (come pure il borgo montano di Bristen, all'imbocco della Maderanertal) del Comune di Silenen. Amsteg è caratterizzata da un centro compatto e dalle cosiddette «Gotthardhäuser», tipiche case costruite con la tecnica dei tronchi sovrapposti (Blockbau). Già Goethe fece sosta qui durante i suoi viaggi in Svizzera. L'edificio più antico e ancora oggi abitato è la «Steinhaus» vicino alla chiesa di Silenen.

Da secoli il traffico transalpino contraddistingue la storia di questa località. L'antico rifugio di Silenen (Sustehaus), anch'esso una tipica casa in pietra del Canton Uri risalente all'anno 1549, e la cappella di Sankt Eligius di Ried, al di sopra di Amsteg, costruita nel 1661 per proteggere i somieri e gli abitanti del villaggio, sono testimonianze dell'antico transito dei somieri. L'originaria mulattiera che conduceva al Gottardo, ripetutamente colpita da frane e inondazioni, è ancora visibile in alcuni tratti.

Nel 1882, Amsteg ha assistito a una pietra miliare della storia dei trasporti: dopo dieci anni di lavori, la linea ferroviaria del Gottardo fu inaugurata. Con i suoi numerosi ponti e gallerie, quest'opera viene considerata una trasversale alpina di massimo ingegno ferroviario. Per gli appassionati di ferrovie che amano anche l'escursionismo, il sentiero ferroviario Gottardo, con i suoi pannelli informativi e le sue piattaforme panoramiche, è una vera e propria miniera di informazioni e sorprese sulla storica linea ferroviaria. Tra 1999 e 2016, il borgo faceva nuovamente da cornice a un'altra opera di portata storica: il grande cantiere di Amsteg, parte del progetto «Galleria di base del Gottardo». La galleria, con i suoi 57 km la più lunga del mondo, è stata inaugurata in giugno 2016.

Oggi, oltre alla linea ferroviaria e alla Reuss, la stretta valle è attraversata dalla strada cantonale e dall'autostrada. Tuttavia sono necessari solo pochi minuti per sottrarsi ai caotici flussi del traffico, ad es. prendendo la seggiovia che porta sulla soleggiata terrazza montana Arni a 1368 m s.l.m. La località, tranquilla e chiusa al traffico, con l'idilliaco lago montano e i bei luoghi di sosta, è ideale per una gita in famiglia.

Punto di partenza per la Maderanertal è la frazione di Bristen (10 minuti in autobus da Amsteg). In questa valle incontaminata, rododendri in fiore, scroscianti cascate, mucche al pascolo e imponenti vette creano uno scenario spettacolare per numerose escursioni e tour montani. Numerose piccole funivie si inerpicano sui versanti della valle. Una meta interessante è il Golzerensee a 1409 m s.l.m., ideale in estate per fare un bagno. La stazione di monte della funivia Golzern è anche il punto di partenza di un sentiero naturalistico in quota. Numerose capanne e locande montane offrono vitto e alloggio per gli escursionisti stanchi. Agli amanti dei tempi antichi si consiglia di fare rotta verso lo storico Hotel Maderanertal, in fondo alla valle. In passato, nella Maderanertal erano attive numerose miniere ad estrazione intensiva di minerale di ferro. Il forno di fusione di Hinterbristen, restaurato nel 1966, è una testimonianza di quest'epoca. Oggi, le rocce della valle vengono setacciate perlopiù dagli «Strahler» (cercatori di minerali); i cristalli montani così trovati vengono venduti in molti punti lungo il sentiero.

Highlights

  • Costruzioni storiche: rovine del castello Zwing Uri, torre dei nobili baroni di Silenen, rifugio Sustenhaus, storici hotel «Stern&Post» e «Maderanertal».
  • Sentiero ferroviario Gottardo: sentiero tematico con molte informazioni sulla storia della ferrovia del Gottardo.
  • Maderanertal: una delle valli montane più incontaminate della Svizzera, si trova direttamente alle porte di Amsteg.
  • Terrazza soleggiata Arni: pic nic sul lago montano, un paio di minuti in funivia sopra Amsteg.
Amsteg è un villaggio di transito, caratterizzato sin dall'antichità dal traffico transalpino nord-sud. È anche la porta d'ingresso alla profonda valle Maderanertal, una delle valli montane più selvagge e intatte delle Alpi svizzere.
Amsteg sorge a 526 m s.l.m., sulla linea di transito del Gottardo, nella Reusstal del Canton Uri. Il borgo di 400 anime fa parte (come pure il borgo montano di Bristen, all'imbocco della Maderanertal) del Comune di Silenen. Amsteg è caratterizzata da un centro compatto e dalle cosiddette «Gotthardhäuser», tipiche case costruite con la tecnica dei tronchi sovrapposti (Blockbau). Già Goethe fece sosta qui durante i suoi viaggi in Svizzera. L'edificio più antico e ancora oggi abitato è la «Steinhaus» vicino alla chiesa di Silenen.

Da secoli il traffico transalpino contraddistingue la storia di questa località. L'antico rifugio di Silenen (Sustehaus), anch'esso una tipica casa in pietra del Canton Uri risalente all'anno 1549, e la cappella di Sankt Eligius di Ried, al di sopra di Amsteg, costruita nel 1661 per proteggere i somieri e gli abitanti del villaggio, sono testimonianze dell'antico transito dei somieri. L'originaria mulattiera che conduceva al Gottardo, ripetutamente colpita da frane e inondazioni, è ancora visibile in alcuni tratti.

Nel 1882, Amsteg ha assistito a una pietra miliare della storia dei trasporti: dopo dieci anni di lavori, la linea ferroviaria del Gottardo fu inaugurata. Con i suoi numerosi ponti e gallerie, quest'opera viene considerata una trasversale alpina di massimo ingegno ferroviario. Per gli appassionati di ferrovie che amano anche l'escursionismo, il sentiero ferroviario Gottardo, con i suoi pannelli informativi e le sue piattaforme panoramiche, è una vera e propria miniera di informazioni e sorprese sulla storica linea ferroviaria. Tra 1999 e 2016, il borgo faceva nuovamente da cornice a un'altra opera di portata storica: il grande cantiere di Amsteg, parte del progetto «Galleria di base del Gottardo». La galleria, con i suoi 57 km la più lunga del mondo, è stata inaugurata in giugno 2016.

Oggi, oltre alla linea ferroviaria e alla Reuss, la stretta valle è attraversata dalla strada cantonale e dall'autostrada. Tuttavia sono necessari solo pochi minuti per sottrarsi ai caotici flussi del traffico, ad es. prendendo la seggiovia che porta sulla soleggiata terrazza montana Arni a 1368 m s.l.m. La località, tranquilla e chiusa al traffico, con l'idilliaco lago montano e i bei luoghi di sosta, è ideale per una gita in famiglia.

Punto di partenza per la Maderanertal è la frazione di Bristen (10 minuti in autobus da Amsteg). In questa valle incontaminata, rododendri in fiore, scroscianti cascate, mucche al pascolo e imponenti vette creano uno scenario spettacolare per numerose escursioni e tour montani. Numerose piccole funivie si inerpicano sui versanti della valle. Una meta interessante è il Golzerensee a 1409 m s.l.m., ideale in estate per fare un bagno. La stazione di monte della funivia Golzern è anche il punto di partenza di un sentiero naturalistico in quota. Numerose capanne e locande montane offrono vitto e alloggio per gli escursionisti stanchi. Agli amanti dei tempi antichi si consiglia di fare rotta verso lo storico Hotel Maderanertal, in fondo alla valle. In passato, nella Maderanertal erano attive numerose miniere ad estrazione intensiva di minerale di ferro. Il forno di fusione di Hinterbristen, restaurato nel 1966, è una testimonianza di quest'epoca. Oggi, le rocce della valle vengono setacciate perlopiù dagli «Strahler» (cercatori di minerali); i cristalli montani così trovati vengono venduti in molti punti lungo il sentiero.

Highlights

  • Costruzioni storiche: rovine del castello Zwing Uri, torre dei nobili baroni di Silenen, rifugio Sustenhaus, storici hotel «Stern&Post» e «Maderanertal».
  • Sentiero ferroviario Gottardo: sentiero tematico con molte informazioni sulla storia della ferrovia del Gottardo.
  • Maderanertal: una delle valli montane più incontaminate della Svizzera, si trova direttamente alle porte di Amsteg.
  • Terrazza soleggiata Arni: pic nic sul lago montano, un paio di minuti in funivia sopra Amsteg.

Andata e ritorno Amsteg

Adresse

Uri Tourismus AG
Schützengasse 11
6460 Altdorf
Tel. +41 (0)41 874 80 00
info@uri.swiss
www.uri.swiss

Servizi

Alloggio

Etzlihütte SAC
Etzlihütte SAC
Amsteg
Hotel Stern und Post
Hotel Stern und Post
Amsteg
Hüfihütte SAC
Hüfihütte SAC
Bristen
Windgällenhütte AACZ
Windgällenhütte AACZ
Bristen
Visualizzare tutto

Camminare a

Amsteg
Jakobsweg Graubünden
Jakobsweg Graubünden
Tappa 20, Etzlihütte–Amsteg
Visualizzare tutto
ViaGottardo
ViaGottardo
Tappa 8, Altdorf–Wassen
Visualizzare tutto
ViaSuworow
ViaSuworow
Tappa 4, Wassen–Altdorf
Visualizzare tutto
Trans Swiss Trail
Trans Swiss Trail
Tappa 21, Erstfeld–Wassen
Visualizzare tutto

In bici a

Amsteg
Percorso Nord-Sud
Percorso Nord-Sud
Tappa 4, Flüelen–Andermatt
Visualizzare tutto

In mountain bike a

Amsteg
Oberland Bike
Talboden Bike
Maderanertal Bike
Arni Bike