La Svizzera in bici

Galleria fotografica

Escursioni a piedi nei dintorni

ViaRhenana
ViaRhenana
Tappa 3, Stein am Rhein–Schaffhausen
Visualizzare tutto

Ciclismo nei dintorni

Geo-Route
Geo-Route
Tappa 2, Weinfelden–Schaffhausen
Visualizzare tutto
Percorso del Reno
Percorso del Reno
Tappa 6, Kreuzlingen–Schaffhausen
Visualizzare tutto
Seerücken-Route
Seerücken-Route
Tappa 1, Schaffhausen–Kreuzlingen (Siegershausen)
Visualizzare tutto
Hegau-Route
Hegau-Route
Percorso 753, Schaffhausen–Stein am Rhein
Visualizzare tutto

Escursioni in bici nei dintorni

Schaffhauserland Bike
Diessenhofen
L’Alto Reno

L’Alto Reno

L’Alto Reno tra Costanza ed Eglisau è un paesaggio lacustre e fluviale eccezionale. Negli anni 1950 furono combattuti la centrale elettrica di Rheinau nonché progetti volti a rendere navigabile il Reno fino al Lago di Costanza.
Tra Costanza ed Eglisau, passando per Sciaffusa, il Reno costituisce un paesaggio lacustre e fluviale eccezionale. Benché da tempo ormai non si tratti più di un paesaggio puramente naturale, sono rimaste alcune zone pregiate. Alla foce della Thur, ad esempio, un querceto ricco di specie con una popolazione vitale di picchio rosso mezzano, una specie minacciata, cresce fino a lambire il Reno.

La località di Rheinau, situata nelle vicinanze, ha un’importanza storica per la protezione della natura e del paesaggio. Negli anni 1950, a Rheinau fu infatti costruita una centrale elettrica. Originariamente si prevedeva di rendere il Reno navigabile addirittura fino al Lago di Costanza. Il progetto non si sarebbe fermato neanche di fronte alle cascate del Reno. Si sviluppò però un’ampia opposizione. Nonostante nel 1954 il popolo avesse respinto in votazione l’"iniziativa di Rheinau”, successivamente fu ancorato nella Costituzione un articolo sulla protezione della natura e del paesaggio.
L’Alto Reno tra Costanza ed Eglisau è un paesaggio lacustre e fluviale eccezionale. Negli anni 1950 furono combattuti la centrale elettrica di Rheinau nonché progetti volti a rendere navigabile il Reno fino al Lago di Costanza.
Tra Costanza ed Eglisau, passando per Sciaffusa, il Reno costituisce un paesaggio lacustre e fluviale eccezionale. Benché da tempo ormai non si tratti più di un paesaggio puramente naturale, sono rimaste alcune zone pregiate. Alla foce della Thur, ad esempio, un querceto ricco di specie con una popolazione vitale di picchio rosso mezzano, una specie minacciata, cresce fino a lambire il Reno.

La località di Rheinau, situata nelle vicinanze, ha un’importanza storica per la protezione della natura e del paesaggio. Negli anni 1950, a Rheinau fu infatti costruita una centrale elettrica. Originariamente si prevedeva di rendere il Reno navigabile addirittura fino al Lago di Costanza. Il progetto non si sarebbe fermato neanche di fronte alle cascate del Reno. Si sviluppò però un’ampia opposizione. Nonostante nel 1954 il popolo avesse respinto in votazione l’"iniziativa di Rheinau”, successivamente fu ancorato nella Costituzione un articolo sulla protezione della natura e del paesaggio.

L’Alto Reno

Adresse

Bundesamt für Umwelt
Bundesinventar der Landschaften
und Naturdenkmäler von nationaler Bedeutung (BLN)
BLN-Objekt-Nr. 1411
Tel. -
bln@bafu.admin.ch
www.bafu.admin.ch/bln

Escursioni a piedi nei dintorni

ViaRhenana
ViaRhenana
Tappa 3, Stein am Rhein–Schaffhausen
Visualizzare tutto

Ciclismo nei dintorni

Geo-Route
Geo-Route
Tappa 2, Weinfelden–Schaffhausen
Visualizzare tutto
Percorso del Reno
Percorso del Reno
Tappa 6, Kreuzlingen–Schaffhausen
Visualizzare tutto
Seerücken-Route
Seerücken-Route
Tappa 1, Schaffhausen–Kreuzlingen (Siegershausen)
Visualizzare tutto
Hegau-Route
Hegau-Route
Percorso 753, Schaffhausen–Stein am Rhein
Visualizzare tutto

Escursioni in bici nei dintorni

Schaffhauserland Bike