La Svizzera in bici

Galleria fotografica

Escursioni a piedi nei dintorni

ViaJura
ViaJura
Tappa 6, Sornetan–Sonceboz
Visualizzare tutto
Cammino degli Anabattisti
Cammino degli Anabattisti
Tappa 1, Sonceboz-Sombeval–Sonceboz-Sombeval
Visualizzare tutto

Ciclismo nei dintorni

Lötschberg–Jura
Lötschberg–Jura
Tappa 3, Biel/Bienne–Delémont
Visualizzare tutto
Arc jurassien
Arc jurassien
Tappa 3, Tramelan–Welschenrohr
Visualizzare tutto

Escursioni in bici nei dintorni

Chasseral–Weissenstein Bike
Chasseral–Weissenstein Bike
Tramelan Bike
Tavannes
Pierre Pertuis: in tempo di crisi

Pierre Pertuis: in tempo di crisi

Già in epoca romana esisteva una strada attraverso il Col du Pierre Pertuis. Nel 1745, il vescovo principe di Basilea fece costruire una strada fortificata per le diligenze postali. Nel 1915 e nel 1931/32, si resero necessari lavori di ammodernamento.
Cosa fanno gli Svizzeri in tempo di crisi? Costruiscono strade. Nel 1915, durante la Prima Guerra Mondiale, sul versante nord del Col du Pierre Pertuis l'esercito realizzò l'odierna strada cantonale. Negli anni di crisi 1931/32 fu costruita una nuova strada sul versante meridionale del Passo. Per commemorare la costruzione fu scritto sulla placca metallica situata tra due luoghi di sosta: «TROISIEME ROUTE DE PIERRE-PERTUIS CONSTRUITE PAR DECRET DU GRAND CONSEIL PENDANT LES ANNEES DE CRISE 1931-1932»

Il tratto più interessante inizia con un'ampia curva al di sopra di Sonceboz e si snoda fino al culmine del Passo. Nella parte centrale, la strada degli anni '30 richiama, con i suoi muri di sostegno e i suoi parapetti, un'opera realizzata nelle Alpi. Il versante a monte è costituito perlopiù da lastre di roccia affioranti. Caratteristica è inoltre la delimitazione con pietre di fondazione.

A Sonceboz si trova una pietra oraria con l'iscrizione «X LIEUES DE BERNE». Sul retro la stessa inscrizione è riportata in tedesco. A partire dal 1742, nel Canton Berna tutte le strade principali furono dotate di queste pietre, ciascuna indicante la distanza dalla torre Zytglogge di Berna.

In epoca romana, attraverso il Pierre Pertuis passava una strada che collegava l’Altipiano svizzero alla regione del Doubs e del Reno. La strada fungeva da asse fra le strade romane Avenches – Soletta – Augst e Besançon – Mandeure – Kembs.

Nel XIII sec., alcuni monaci scoprirono un'inscrizione latina sul passaggio di accesso in pietra al Pierre Pertuis. L'inscrizione, datata attorno all'anno 200 d.C., fu decifrata dal celebre studioso e premio Nobel Theodor Mommsen nel 1853: «Per la divinità dell'Imperatore è stata costruita questa strada per mano di Marcus Dunius Paternus, borgomastro della colonia degli elvetici». La colonia degli elvetici indica la cittadina romana di Avenches.

Nell'area del Comune di Tavannes, il Servizio archeologico del Cantone Berna ha riportato alla luce un tratto della strada risalente al I secolo d.C. Il ritrovamento di tracce di riparazioni effettuate fra il VI e il IX secolo d.C. dimostra che la strada continuò ad essere utilizzata e tenuta in buono stato anche dopo la caduta dell'Impero romano.
Già in epoca romana esisteva una strada attraverso il Col du Pierre Pertuis. Nel 1745, il vescovo principe di Basilea fece costruire una strada fortificata per le diligenze postali. Nel 1915 e nel 1931/32, si resero necessari lavori di ammodernamento.
Cosa fanno gli Svizzeri in tempo di crisi? Costruiscono strade. Nel 1915, durante la Prima Guerra Mondiale, sul versante nord del Col du Pierre Pertuis l'esercito realizzò l'odierna strada cantonale. Negli anni di crisi 1931/32 fu costruita una nuova strada sul versante meridionale del Passo. Per commemorare la costruzione fu scritto sulla placca metallica situata tra due luoghi di sosta: «TROISIEME ROUTE DE PIERRE-PERTUIS CONSTRUITE PAR DECRET DU GRAND CONSEIL PENDANT LES ANNEES DE CRISE 1931-1932»

Il tratto più interessante inizia con un'ampia curva al di sopra di Sonceboz e si snoda fino al culmine del Passo. Nella parte centrale, la strada degli anni '30 richiama, con i suoi muri di sostegno e i suoi parapetti, un'opera realizzata nelle Alpi. Il versante a monte è costituito perlopiù da lastre di roccia affioranti. Caratteristica è inoltre la delimitazione con pietre di fondazione.

A Sonceboz si trova una pietra oraria con l'iscrizione «X LIEUES DE BERNE». Sul retro la stessa inscrizione è riportata in tedesco. A partire dal 1742, nel Canton Berna tutte le strade principali furono dotate di queste pietre, ciascuna indicante la distanza dalla torre Zytglogge di Berna.

In epoca romana, attraverso il Pierre Pertuis passava una strada che collegava l’Altipiano svizzero alla regione del Doubs e del Reno. La strada fungeva da asse fra le strade romane Avenches – Soletta – Augst e Besançon – Mandeure – Kembs.

Nel XIII sec., alcuni monaci scoprirono un'inscrizione latina sul passaggio di accesso in pietra al Pierre Pertuis. L'inscrizione, datata attorno all'anno 200 d.C., fu decifrata dal celebre studioso e premio Nobel Theodor Mommsen nel 1853: «Per la divinità dell'Imperatore è stata costruita questa strada per mano di Marcus Dunius Paternus, borgomastro della colonia degli elvetici». La colonia degli elvetici indica la cittadina romana di Avenches.

Nell'area del Comune di Tavannes, il Servizio archeologico del Cantone Berna ha riportato alla luce un tratto della strada risalente al I secolo d.C. Il ritrovamento di tracce di riparazioni effettuate fra il VI e il IX secolo d.C. dimostra che la strada continuò ad essere utilizzata e tenuta in buono stato anche dopo la caduta dell'Impero romano.

Pierre Pertuis: in tempo di crisi

Adresse

Bundesinventar der historischen Verkehrswege der Schweiz (IVS)
www.ivs.admin.ch

Escursioni a piedi nei dintorni

ViaJura
ViaJura
Tappa 6, Sornetan–Sonceboz
Visualizzare tutto
Cammino degli Anabattisti
Cammino degli Anabattisti
Tappa 1, Sonceboz-Sombeval–Sonceboz-Sombeval
Visualizzare tutto

Ciclismo nei dintorni

Lötschberg–Jura
Lötschberg–Jura
Tappa 3, Biel/Bienne–Delémont
Visualizzare tutto
Arc jurassien
Arc jurassien
Tappa 3, Tramelan–Welschenrohr
Visualizzare tutto

Escursioni in bici nei dintorni

Chasseral–Weissenstein Bike
Chasseral–Weissenstein Bike
Tramelan Bike