false

La Svizzera in bici

Galleria fotografica

Camminare a

Bex
Tour des Alpes Vaudoises
Tour des Alpes Vaudoises
Tappa 8, Gryon–Aigle
Visualizzare tutto
Sentier du Sel
Sentier du Sel
Percorso 132, Plambuit–Bex
Visualizzare tutto
Sentier des vignes de Aigle à Bex
Sentier des vignes de Aigle à Bex
Percorso 106, Aigle–Bex
Visualizzare tutto

In bici a

Bex
Alpes vaudoises–Pays de Fribourg
Alpes vaudoises–Pays de Fribourg
Tappa 1, Bex–Les Diablerets
Visualizzare tutto
Percorso del Rodano
Percorso del Rodano
Tappa 5, Martigny–Montreux
Visualizzare tutto

In mountain bike a

Bex
Alpes de la Région du Léman Bike

In skating a

Bex
Rhône Skate
Rhône Skate
Tappa 4, Martigny–Aigle
Visualizzare tutto
Bex
Bex

Bex

Il villaggio vodese di Bex si trova al margine orientale della bassa Valle del Rodano ed è noto per la sua miniera di sale. L'ampio comune si estende nelle Alpi vodesi ed offre diverse attrattive tra cui un giardino botanico alpino.
La superficie comunale di quasi 100 km2 si estende dal fondovalle fino alla vetta del massiccio dei Diablerets. Sui pendii meridionali si pratica la viticoltura su oltre 100 ettari e si trovano boschi di castagni, mentre sulla piana del Rodano prevalgono l'agricoltura e la coltivazione degli alberi da frutta. I tratti più in quota fino alle estese zone alpine sono dedicati all'attività casearia e all'allevamento del bestiame. La principale attrazione turistica di Bex è la miniera di sale composta da numerosi cunicoli, gole, scale ed enormi spazi con una lunghezza complessiva superiore ai 50 km. Alcuni tratti di questo labirinto sotterraneo sono aperti al pubblico, un ascensore porta i visitatori fino al cuore della montagna. Il percorso consente al visitatore di conoscere le tecniche per l'estrazione del sale utilizzate dall'epoca della prima costruzione della miniera nel 1684 fino ad oggi. Nel XIX secolo ci fu un ulteriore sviluppo economico grazie allo sfruttamento delle sorgenti termali con la costruzione di numerosi hotel. Dopo il periodo d'oro all'inizio del XX secolo, la prima guerra mondiale determinò una grande svolta e gli hotel chiusero i battenti. La vicina Lavey-les-Bains ha in seguito conservato la tradizione termale: il più caldo bagno termale della Svizzera offre una variegata cultura termale con vasche interne e all'aperto, bagno turco e sauna nordica, con annesso anche un grand hotel. Il pittoresco centro cittadino di Bex ospita l'Hôtel de Ville (municipio) del 1747 ed alcune case borghesi (XVII-XIX sec.). Sulla collina a sud di Bex troneggia la torre circolare Tour de Duin, una rovina della rocca costruita nel XII secolo all'ingresso del Vallese e del Gran San Bernardo e distrutta nel 1476 durante le guerre borgognone. A Pont de Nant presso Les Plans sur Bex, a 1260 m s.l.m. si trova il Giardino Botanico alpino «Thomasia» dell'Università di Losanna con oltre 3000 varietà di piante. La valle Avançon de Nant, al cui ingresso si trova il giardino alpino, è una piccola valle incontaminata da decenni sotto tutela del patrimonio naturale per la sua vegetazione ricca di varietà.

Highlights

  • Miniera di sale – un ascensore porta i visitatori alla visita guidata di un'ora attraverso le enormi aree di estrazione nel cuore della montagna.
  • Giardino alpino – il Giardino Botanico alpino dell'Università di Losanna con 3000 varietà di piante si trova all'ingresso di una speciale valle montana incontaminata.
  • Bex–Villars–Bretaye – la piccola ferrovia montana che appartiene ai Transports Publics du Chablais è lunga 17 km e su diversi tratti a cremagliera sale da Bex al Col de Bretaye passando per Villars sur Ollon.
  • Croix de Javerne – punto panoramico sopra Bex con magnifica vista sulla regione Chablais, apprezzato dagli escursionisti, ma anche dagli appassionati di sci alpinismo ed escursionisti con racchette da neve.
Il villaggio vodese di Bex si trova al margine orientale della bassa Valle del Rodano ed è noto per la sua miniera di sale. L'ampio comune si estende nelle Alpi vodesi ed offre diverse attrattive tra cui un giardino botanico alpino.
La superficie comunale di quasi 100 km2 si estende dal fondovalle fino alla vetta del massiccio dei Diablerets. Sui pendii meridionali si pratica la viticoltura su oltre 100 ettari e si trovano boschi di castagni, mentre sulla piana del Rodano prevalgono l'agricoltura e la coltivazione degli alberi da frutta. I tratti più in quota fino alle estese zone alpine sono dedicati all'attività casearia e all'allevamento del bestiame. La principale attrazione turistica di Bex è la miniera di sale composta da numerosi cunicoli, gole, scale ed enormi spazi con una lunghezza complessiva superiore ai 50 km. Alcuni tratti di questo labirinto sotterraneo sono aperti al pubblico, un ascensore porta i visitatori fino al cuore della montagna. Il percorso consente al visitatore di conoscere le tecniche per l'estrazione del sale utilizzate dall'epoca della prima costruzione della miniera nel 1684 fino ad oggi. Nel XIX secolo ci fu un ulteriore sviluppo economico grazie allo sfruttamento delle sorgenti termali con la costruzione di numerosi hotel. Dopo il periodo d'oro all'inizio del XX secolo, la prima guerra mondiale determinò una grande svolta e gli hotel chiusero i battenti. La vicina Lavey-les-Bains ha in seguito conservato la tradizione termale: il più caldo bagno termale della Svizzera offre una variegata cultura termale con vasche interne e all'aperto, bagno turco e sauna nordica, con annesso anche un grand hotel. Il pittoresco centro cittadino di Bex ospita l'Hôtel de Ville (municipio) del 1747 ed alcune case borghesi (XVII-XIX sec.). Sulla collina a sud di Bex troneggia la torre circolare Tour de Duin, una rovina della rocca costruita nel XII secolo all'ingresso del Vallese e del Gran San Bernardo e distrutta nel 1476 durante le guerre borgognone. A Pont de Nant presso Les Plans sur Bex, a 1260 m s.l.m. si trova il Giardino Botanico alpino «Thomasia» dell'Università di Losanna con oltre 3000 varietà di piante. La valle Avançon de Nant, al cui ingresso si trova il giardino alpino, è una piccola valle incontaminata da decenni sotto tutela del patrimonio naturale per la sua vegetazione ricca di varietà.

Highlights

  • Miniera di sale – un ascensore porta i visitatori alla visita guidata di un'ora attraverso le enormi aree di estrazione nel cuore della montagna.
  • Giardino alpino – il Giardino Botanico alpino dell'Università di Losanna con 3000 varietà di piante si trova all'ingresso di una speciale valle montana incontaminata.
  • Bex–Villars–Bretaye – la piccola ferrovia montana che appartiene ai Transports Publics du Chablais è lunga 17 km e su diversi tratti a cremagliera sale da Bex al Col de Bretaye passando per Villars sur Ollon.
  • Croix de Javerne – punto panoramico sopra Bex con magnifica vista sulla regione Chablais, apprezzato dagli escursionisti, ma anche dagli appassionati di sci alpinismo ed escursionisti con racchette da neve.

Andata e ritorno Bex

Adresse

Office du Tourisme d'Aigle
Rue Colomb 5
Case postale 100
1860 Aigle
Tel. +41 (0)24 466 30 00
info@alp3000.ch
www.alp3000.ch

Servizi

Alloggio

Ferme Le Tourne-Sol
Ferme Le Tourne-Sol
Bex
Visualizzare tutto

Curiosità

Miniere di sale - Bex
Miniere di sale - Bex
Tesori naturali nel Vallon de Nant
Tesori naturali nel Vallon de Nant
Visualizzare tutto

Camminare a

Bex
Tour des Alpes Vaudoises
Tour des Alpes Vaudoises
Tappa 8, Gryon–Aigle
Visualizzare tutto
Sentier du Sel
Sentier du Sel
Percorso 132, Plambuit–Bex
Visualizzare tutto
Sentier des vignes de Aigle à Bex
Sentier des vignes de Aigle à Bex
Percorso 106, Aigle–Bex
Visualizzare tutto

In bici a

Bex
Alpes vaudoises–Pays de Fribourg
Alpes vaudoises–Pays de Fribourg
Tappa 1, Bex–Les Diablerets
Visualizzare tutto
Percorso del Rodano
Percorso del Rodano
Tappa 5, Martigny–Montreux
Visualizzare tutto

In mountain bike a

Bex
Alpes de la Région du Léman Bike

In skating a

Bex
Rhône Skate
Rhône Skate
Tappa 4, Martigny–Aigle
Visualizzare tutto