false

La Svizzera in bici

Galleria fotografica

Camminare a

Lavin
Jakobsweg Graubünden
Jakobsweg Graubünden
Tappa 5, Guarda–Zernez
Visualizzare tutto
Via Engiadina
Via Engiadina
Tappa 6, Zernez–Clüs–Susch–Prasüra Gronda–Lavin
Visualizzare tutto
Via Engiadina
Via Engiadina
Tappa 7, Lavin–Alp d'Immez–Alp Belvair–Guarda
Visualizzare tutto
Senda Lais da Macun
Senda Lais da Macun
Percorso 756, Zernez–Lavin
Visualizzare tutto

In bici a

Lavin
Inn-Radweg
Inn-Radweg
Tappa 2, La Punt–Guarda
Visualizzare tutto
Percorso dei Grigioni
Percorso dei Grigioni
Tappa 4, Zernez–Martina
Visualizzare tutto
Inn-Radweg
Inn-Radweg
Tappa 3, Guarda–Martina
Visualizzare tutto

In mountain bike a

Lavin
Engiadina Bassa
Nationalpark Bike-Marathon
Murtera Bike
Zernez
Lavin

Lavin

Lavin sorge sul fondovalle dell'Engiadina Bassa, sulle sponde dell'Inn e sulla strada Zernez-Scuol. Il borgo è collegato al Prättigau dalla galleria ferroviaria Vereina, lunga 19 km. La località è un punto di partenza e di tappa di belle escursioni.
Il carico delle auto avviene nelle immediate vicinanze di Lavin, al portale sud della galleria ferroviaria di Sagliains. Lavin, situata sulle linee Scuol-Tarasp - Pontresina e Scuol-Tarasp – Coira, è molto ben collegata all'Alta Engiadina come pure alle località in direzione Landquart-Coira.

L’intero villaggio, che sorge su un lungo terrazzamento sospeso nella parte sinistra della valle, è stato ricostruito in stile italiano dopo il grande incendio del 1869. La chiesa del villaggio, risparmiata dalle fiamme, risale al periodo tardo gotico; essa ospita preziosi affreschi del tardo periodo gotico e del primo Rinascimento e rappresenta uno dei monumenti artistici più famosi dei Grigioni.

In un’antica casa engadinese è stato allestito il centro culturale «La Vouta», che offre ad attori di teatro, cabarettisti, musicisti, scrittori e registi una piattaforma per spettacoli che in Engiadina Bassa troverebbero altrimenti ben poco spazio.

Lavin sorge sia sul tracciato dell’escursione panoramica in cresta «Via Engiadina», sia sul sentiero culturale «Senda culturala», due percorsi che conducono attraverso l'Engiadina Bassa.

Il sentiero culturale parte da Zernez e tocca le località di Susch, Lavin, Guarda, Ardez in direzione Scuol e Martina, passando davanti a numerosi luoghi di importanza storica. Un’attrattiva del percorso culturale sono le rovine del villaggio fantasma di Gonda, sul tratto fra Lavin e Guarda. Il villaggio di Gonda viene citato per la prima volta nel 1160 e, attorno al 1570, ospitava circa 30 famiglie. Non esistono testimonianze sulla sua decadenza e su ciò che successe ai suoi abitanti. Un altro luogo di rilievo è la «Fuorcha» fra Zernez e Susch, un ex luogo di esecuzione con patiboli per i villaggi di Zernez, Susch, Lavin, Guarda, Ardez e Ftan.

Lavin è inoltre il punto di partenza per escursioni e gite nel Parco nazionale svizzero che, presso Zernez e Scuol, si estende fino in prossimità della valle dell'Inn. Sul territorio comunale di Lavin si trova lo straordinario altopiano lacustre di Macun, con circa 20 laghi di montagna grandi e piccoli, che offre un'esperienza escursionistica del tutto particolare.

Highlights

  • Chiesa di Lavin – bella chiesa con affreschi del XV e XVI secolo, appartenente ai monumenti d’arte più preziosi dei Grigioni.
  • Altopiano lacustre di Macun – 20 laghi di montagna piccoli e grandi disseminati come splendide pietre preziose su un altopiano. La zona fa parte del Parco nazionale svizzero.
Lavin sorge sul fondovalle dell'Engiadina Bassa, sulle sponde dell'Inn e sulla strada Zernez-Scuol. Il borgo è collegato al Prättigau dalla galleria ferroviaria Vereina, lunga 19 km. La località è un punto di partenza e di tappa di belle escursioni.
Il carico delle auto avviene nelle immediate vicinanze di Lavin, al portale sud della galleria ferroviaria di Sagliains. Lavin, situata sulle linee Scuol-Tarasp - Pontresina e Scuol-Tarasp – Coira, è molto ben collegata all'Alta Engiadina come pure alle località in direzione Landquart-Coira.

L’intero villaggio, che sorge su un lungo terrazzamento sospeso nella parte sinistra della valle, è stato ricostruito in stile italiano dopo il grande incendio del 1869. La chiesa del villaggio, risparmiata dalle fiamme, risale al periodo tardo gotico; essa ospita preziosi affreschi del tardo periodo gotico e del primo Rinascimento e rappresenta uno dei monumenti artistici più famosi dei Grigioni.

In un’antica casa engadinese è stato allestito il centro culturale «La Vouta», che offre ad attori di teatro, cabarettisti, musicisti, scrittori e registi una piattaforma per spettacoli che in Engiadina Bassa troverebbero altrimenti ben poco spazio.

Lavin sorge sia sul tracciato dell’escursione panoramica in cresta «Via Engiadina», sia sul sentiero culturale «Senda culturala», due percorsi che conducono attraverso l'Engiadina Bassa.

Il sentiero culturale parte da Zernez e tocca le località di Susch, Lavin, Guarda, Ardez in direzione Scuol e Martina, passando davanti a numerosi luoghi di importanza storica. Un’attrattiva del percorso culturale sono le rovine del villaggio fantasma di Gonda, sul tratto fra Lavin e Guarda. Il villaggio di Gonda viene citato per la prima volta nel 1160 e, attorno al 1570, ospitava circa 30 famiglie. Non esistono testimonianze sulla sua decadenza e su ciò che successe ai suoi abitanti. Un altro luogo di rilievo è la «Fuorcha» fra Zernez e Susch, un ex luogo di esecuzione con patiboli per i villaggi di Zernez, Susch, Lavin, Guarda, Ardez e Ftan.

Lavin è inoltre il punto di partenza per escursioni e gite nel Parco nazionale svizzero che, presso Zernez e Scuol, si estende fino in prossimità della valle dell'Inn. Sul territorio comunale di Lavin si trova lo straordinario altopiano lacustre di Macun, con circa 20 laghi di montagna grandi e piccoli, che offre un'esperienza escursionistica del tutto particolare.

Highlights

  • Chiesa di Lavin – bella chiesa con affreschi del XV e XVI secolo, appartenente ai monumenti d’arte più preziosi dei Grigioni.
  • Altopiano lacustre di Macun – 20 laghi di montagna piccoli e grandi disseminati come splendide pietre preziose su un altopiano. La zona fa parte del Parco nazionale svizzero.

Andata e ritorno Lavin

Adresse

Tourismus Engadin Scuol Samnaun Val Müstair AG
Stradun 403a
7550 Scuol
Tel. +41 (0)81 861 88 00
info@engadin.com
www.engadin.com

Servizi

Alloggio

Chamanna da Grialetsch CAS
Chamanna da Grialetsch CAS
Susch
Chamanna dal Linard CAS
Chamanna dal Linard CAS
Lavin
Hotel Crusch Alba
Hotel Crusch Alba
Zernez
Visualizzare tutto

Curiosità

Centro del parco nazionale
Centro del parco nazionale
Parco Nazionale Svizzero
Parco Nazionale Svizzero
Visualizzare tutto

Camminare a

Lavin
Jakobsweg Graubünden
Jakobsweg Graubünden
Tappa 5, Guarda–Zernez
Visualizzare tutto
Via Engiadina
Via Engiadina
Tappa 6, Zernez–Clüs–Susch–Prasüra Gronda–Lavin
Visualizzare tutto
Via Engiadina
Via Engiadina
Tappa 7, Lavin–Alp d'Immez–Alp Belvair–Guarda
Visualizzare tutto
Senda Lais da Macun
Senda Lais da Macun
Percorso 756, Zernez–Lavin
Visualizzare tutto

In bici a

Lavin
Inn-Radweg
Inn-Radweg
Tappa 2, La Punt–Guarda
Visualizzare tutto
Percorso dei Grigioni
Percorso dei Grigioni
Tappa 4, Zernez–Martina
Visualizzare tutto
Inn-Radweg
Inn-Radweg
Tappa 3, Guarda–Martina
Visualizzare tutto

In mountain bike a

Lavin
Engiadina Bassa
Nationalpark Bike-Marathon
Murtera Bike