false

La Svizzera in bici

Galleria fotografica

Camminare a

Koblenz
ViaRhenana
ViaRhenana
Tappa 7, Bad Zurzach–Laufenburg
Visualizzare tutto
Klingnauer Uferweg
Klingnauer Uferweg
Percorso 525, Döttingen–Döttingen
Visualizzare tutto

In bici a

Koblenz
Percorso del Reno
Percorso del Reno
Tappa 8, Bad Zurzach–Rheinfelden
Visualizzare tutto
Studenland-Töss-Römer-Route
Studenland-Töss-Römer-Route
Tappa 1, Koblenz–Bülach
Visualizzare tutto
Percorso dell’Aare
Percorso dell’Aare
Tappa 7, Aarau–Koblenz
Visualizzare tutto

In canoa a

Koblenz
Aare Canoa
Aare Canoa
Tappa 8, Brugg–Full-Reuenthal
Visualizzare tutto
Koblenz
Koblenz

Koblenz

Confluentia era il nome di Coblenza in epoca romana, e indicava nient'altro che il punto in cui l'Aare e il Reno confluiscono presso la cittadina argoviese. Il paradiso naturale del bacino di Klingnau è l’ultima attrattiva sul corso dell’Aare.
Presso Coblenza sull’Alto Reno, il Reno segna il confine nazionale con la Germania. Sulla sponda opposta del fiume sorge la città tedesca di Waldshut-Tiengen, a ridosso delle pendici della Foresta Nera. Il nome Coblenza deriva dal latino «confluentia», ossia confluenza; qui infatti confluiscono i due maggiori fiumi della Svizzera, il Reno e l’Aare. Nonostante nel punto di incontro l’Aare abbia in media una portata maggiore, il Reno rimane il fiume predominante.

Subito prima della foce dell'Aare nel Reno si trova il bacino artificiale di Klingnau, costruito nel 1935 e grande 1,5 km2. Famoso per la sua ricchezza naturale, soprattutto per la grande varietà di specie di uccelli, il lago attira sia coloro che amano la natura che coloro che desiderano rilassarsi. I sentieri che costeggiano le sponde del lago consentono di esplorare un vasto paesaggio e lasciano immaginare le dimensioni di quella che in passato era una selvaggia zona golenale. Gli appassionati di escursionismo e di passeggiate percorrono le sponde del lago a piedi, gli amanti dell’ornitologia inforcano il binocolo, gli appassionati di pattinaggio e jogging utilizzano i sentieri dedicati a queste attività sportive.

La torre di osservazione, situata sulla sponda ovest del lago, consente allo sguardo di spaziare liberamente sul lago e di identificare le specie di uccelli che lo sorvolano: i pannelli collocati sulla piattaforma più alta della torre illustrano le specie che più di frequente abitano il lago. Le escursioni nelle aree naturali protette circostanti di Gippinger Grien, Giriz, Machme, e Fischergrien/-Werd consentono di approfondire la conoscenza degli habitat golenali tipici.

Un’attrattiva di tutt’altro genere è il forte d’artiglieria di Reuenthal, situato su un’altura al di sopra del Reno, fra Coblenza e Leibstadt, all’incirca di fronte alla cittadina tedesca di Waldshut. Costruito fra il 1937 e il 1939, il forte aveva lo scopo di contribuire ad impedire l’attraversamento del Reno da parte delle truppe tedesche. Oggi il complesso è visitabile come Festungsmuseum (Museo della fortificazione), come anche lo Schweizerische Militärmuseum (Museo militare svizzero) nella vicina Full.

Highlights

  • Bacino artificiale di Klingnau – un paradiso per uccelli in cova e uccelli migratori, ma anche per appassionati di natura, di passeggiate, di jogging e di pattinaggio.
  • Forte d’artiglieria di Reuenthal e Museo militare di Full – testimonianze del passato vicino al confine nazionale con la Germania, storicamente minacciato.
Confluentia era il nome di Coblenza in epoca romana, e indicava nient'altro che il punto in cui l'Aare e il Reno confluiscono presso la cittadina argoviese. Il paradiso naturale del bacino di Klingnau è l’ultima attrattiva sul corso dell’Aare.
Presso Coblenza sull’Alto Reno, il Reno segna il confine nazionale con la Germania. Sulla sponda opposta del fiume sorge la città tedesca di Waldshut-Tiengen, a ridosso delle pendici della Foresta Nera. Il nome Coblenza deriva dal latino «confluentia», ossia confluenza; qui infatti confluiscono i due maggiori fiumi della Svizzera, il Reno e l’Aare. Nonostante nel punto di incontro l’Aare abbia in media una portata maggiore, il Reno rimane il fiume predominante.

Subito prima della foce dell'Aare nel Reno si trova il bacino artificiale di Klingnau, costruito nel 1935 e grande 1,5 km2. Famoso per la sua ricchezza naturale, soprattutto per la grande varietà di specie di uccelli, il lago attira sia coloro che amano la natura che coloro che desiderano rilassarsi. I sentieri che costeggiano le sponde del lago consentono di esplorare un vasto paesaggio e lasciano immaginare le dimensioni di quella che in passato era una selvaggia zona golenale. Gli appassionati di escursionismo e di passeggiate percorrono le sponde del lago a piedi, gli amanti dell’ornitologia inforcano il binocolo, gli appassionati di pattinaggio e jogging utilizzano i sentieri dedicati a queste attività sportive.

La torre di osservazione, situata sulla sponda ovest del lago, consente allo sguardo di spaziare liberamente sul lago e di identificare le specie di uccelli che lo sorvolano: i pannelli collocati sulla piattaforma più alta della torre illustrano le specie che più di frequente abitano il lago. Le escursioni nelle aree naturali protette circostanti di Gippinger Grien, Giriz, Machme, e Fischergrien/-Werd consentono di approfondire la conoscenza degli habitat golenali tipici.

Un’attrattiva di tutt’altro genere è il forte d’artiglieria di Reuenthal, situato su un’altura al di sopra del Reno, fra Coblenza e Leibstadt, all’incirca di fronte alla cittadina tedesca di Waldshut. Costruito fra il 1937 e il 1939, il forte aveva lo scopo di contribuire ad impedire l’attraversamento del Reno da parte delle truppe tedesche. Oggi il complesso è visitabile come Festungsmuseum (Museo della fortificazione), come anche lo Schweizerische Militärmuseum (Museo militare svizzero) nella vicina Full.

Highlights

  • Bacino artificiale di Klingnau – un paradiso per uccelli in cova e uccelli migratori, ma anche per appassionati di natura, di passeggiate, di jogging e di pattinaggio.
  • Forte d’artiglieria di Reuenthal e Museo militare di Full – testimonianze del passato vicino al confine nazionale con la Germania, storicamente minacciato.

Andata e ritorno Koblenz

Adresse

Bad Zurzach Tourismus
Dr. Martin Erb-Strasse 9
5330 Bad Zurzach
Tel. +41 (0)56 269 00 60
welcome@badzurzach.info
www.badzurzach.info

Servizi

Camminare a

Koblenz
ViaRhenana
ViaRhenana
Tappa 7, Bad Zurzach–Laufenburg
Visualizzare tutto
Klingnauer Uferweg
Klingnauer Uferweg
Percorso 525, Döttingen–Döttingen
Visualizzare tutto

In bici a

Koblenz
Percorso del Reno
Percorso del Reno
Tappa 8, Bad Zurzach–Rheinfelden
Visualizzare tutto
Studenland-Töss-Römer-Route
Studenland-Töss-Römer-Route
Tappa 1, Koblenz–Bülach
Visualizzare tutto
Percorso dell’Aare
Percorso dell’Aare
Tappa 7, Aarau–Koblenz
Visualizzare tutto

In canoa a

Koblenz
Aare Canoa
Aare Canoa
Tappa 8, Brugg–Full-Reuenthal
Visualizzare tutto