La Svizzera in bici

Galleria fotografica

Escursioni a piedi nei dintorni

ViaSpluga
ViaSpluga
Tappa 1, Thusis–Andeer
Visualizzare tutto
Walserweg
Walserweg
Tappa 7, Obermutten–Andeer
Visualizzare tutto

Ciclismo nei dintorni

Percorso dei Grigioni
Percorso dei Grigioni
Tappa 5, Thusis–Splügen
Visualizzare tutto
Zillis-Reischen
Chiesa di S. Martino Zillis

Chiesa di S. Martino Zillis

Come testimonia una grotta riservata al culto, nelle immediate vicinanze del paese, la storia di Zillis fonda le sue radici ai tempi dei Romani.
La chiesa di S. Martino accoglie al suo interno un soffitto romanico dipinto, che le ha fatto guadagnare il nome di «Sistina delle Alpi», le cui raffigurazioni sono organizzate secondo la concezione medievale della Terra. Le zone periferiche rappresentano, infatti, i mari popolati da esseri fantastici, mentre negli angoli sono raffigurati i quattro venti. Nelle zone centrali, per così dire sulla terra, viene narrata la vita di Gesù fino all'incoronazione di spine, completata con sette tavole che narrano la leggenda del patrono della chiesa. Il soffitto suddiviso in 153 settori si è conservato per 900 anni, diventando così il più antico del suo genere d'Europa.

Accanto a quello di Zillis, esistono altri tre soffitti medievali affrescati: a Hildesheim, S. Michele, nella attedrale di Peterborough e a Södra Rada nel sud della Svezia. I dipinti di Zillis risalgono a poco dopo del 1114 e sono una preziosa fonte di studi sulla devozione medievale, sulla vita e sulla comunicazione di questa misteriosa epoca.
Come testimonia una grotta riservata al culto, nelle immediate vicinanze del paese, la storia di Zillis fonda le sue radici ai tempi dei Romani.
La chiesa di S. Martino accoglie al suo interno un soffitto romanico dipinto, che le ha fatto guadagnare il nome di «Sistina delle Alpi», le cui raffigurazioni sono organizzate secondo la concezione medievale della Terra. Le zone periferiche rappresentano, infatti, i mari popolati da esseri fantastici, mentre negli angoli sono raffigurati i quattro venti. Nelle zone centrali, per così dire sulla terra, viene narrata la vita di Gesù fino all'incoronazione di spine, completata con sette tavole che narrano la leggenda del patrono della chiesa. Il soffitto suddiviso in 153 settori si è conservato per 900 anni, diventando così il più antico del suo genere d'Europa.

Accanto a quello di Zillis, esistono altri tre soffitti medievali affrescati: a Hildesheim, S. Michele, nella attedrale di Peterborough e a Södra Rada nel sud della Svezia. I dipinti di Zillis risalgono a poco dopo del 1114 e sono una preziosa fonte di studi sulla devozione medievale, sulla vita e sulla comunicazione di questa misteriosa epoca.

Chiesa di S. Martino Zillis

Adresse

Viamala Tourismus
Bodenplatz 4
7435 Splügen
Tel. +41 (0)81 650 90 30
info@viamala.ch
www.viamala.ch

Servizi

Alloggio

Hof Familie Juon
Hof Familie Juon
Zillis-Reischen
Visualizzare tutto

Escursioni a piedi nei dintorni

ViaSpluga
ViaSpluga
Tappa 1, Thusis–Andeer
Visualizzare tutto
Walserweg
Walserweg
Tappa 7, Obermutten–Andeer
Visualizzare tutto

Ciclismo nei dintorni

Percorso dei Grigioni
Percorso dei Grigioni
Tappa 5, Thusis–Splügen
Visualizzare tutto