77 Rigi–Reuss–Klettgau
77 Rigi–Reuss–Klettgau

La Svizzera in bici

etappe-0892

Rigi–Reuss–Klettgau

Tappa 3, Brugg–Bad Zurzach

Servizio sul sentiero
68 foto

VL_077_03_065_vor_Tegerfelden_R_F_M.jpg
etappe-0892

Rigi–Reuss–Klettgau

Da 800 anni la Torre Nera è la sentinella di Brugg; nel castello d’acqua l’Aare si intreccia con la Reuss e la Limmat. Si attraversa poi la sconosciuta regione di Studen e le ultimi propaggini del Giura per godersi infine un bagno alle terme di Zurzach.
A Mülisteig si attraversa l’Aare, che viene raggiunto poco dopo dal Reuss e dal Limmat. I tre fiumi si uniscono per lo più amichevolmente sotto il nome di Aare e insieme scorrono divertendosi fino a raggiungere il Reno, in una regione di colline del Giura, di campi di porri blu scintillanti e di riso bagnato. Al ponte successivo, il loro allegro gorgoglio è quasi inudibile poiché, sul ponte degli Stilli, il traffico lo sommerge. Qua il fiume si separa dalle biciclette. Queste ultime sfrecciano verso la valle Surbtal e presto attraversano la frenesia di Würenlingen prima di affrontare l'ascesa fino alla regione dello «Studenland». La Studenland si estende in un paesaggio meraviglioso. Forse questa zona è chiamata così perché nel passato è stata talmente sfruttata all’uso intensivo delle foreste che oggi crescono solo cespugli (Stauden in tedesco). In ogni caso, mucche e pecore vivono bene sui pascoli. Per i ciclisti è una regione in cui prendere fiato e lasciarsi andare.

Le prime sinagoghe della Svizzera furono costruite a Endingen e nel vicino villaggio di Lengnau, entrambi situati direttamente sul torrente Surb. Esse testimoniano ancora oggi del passato movimentato dell'insediamento ebraico. Dopo che gli ebrei svizzeri furono espulsi dalle città tra il 1623 e il 1633, essi poterono stabilirsi esclusivamente in questa regione fino alla libertà di domicilio concessa loro nel 1866. A Tegerfelden la viticoltura è praticata con grande passione. Il villaggio, con i suoi terreni gessosi, è uno dei migliori vigneti del cantone di Argovia. Nonostante la meccanizzazione, le persone che lavorano nei vigneti continuano a svolgere molto lavoro manuale. I vitigni locali includono il Blauburger, ideale per i terreni calcarei, nonché il Riesling-Silvaner e il Garanoir. Quest'ultimo è un nuovo vitigno creato nel 1970, un incrocio tra il Gamay rosso e il Reichensteiner bianco.

Passando da Wizacherhof e Waldhof, si raggiunge presto il monte Zurzacherberg, alto 476 metri. Nella discesa bisogna frenare per tempo, altrimenti si sfreccerà davanti allo zoo. Questo è gratuito e intende essere un'oasi di benessere per i visitatori. Situata in una splendida posizione sul Reno, la cittadina di Zurzach è un importante centro termale con una sorgente salina di Glauber con l’acqua a una temperatura di 39,5 gradi Celsius. All’epoca romana, la città era importante come punto di passaggio sul fiume. Infine, grazie a "Papa Moll Land", il personaggio del libro per bambini di maggior successo della Svizzera, è possibile vedere la vita del villaggio di Zurzach da quasi ogni angolo.
Da 800 anni la Torre Nera è la sentinella di Brugg; nel castello d’acqua l’Aare si intreccia con la Reuss e la Limmat. Si attraversa poi la sconosciuta regione di Studen e le ultimi propaggini del Giura per godersi infine un bagno alle terme di Zurzach.
A Mülisteig si attraversa l’Aare, che viene raggiunto poco dopo dal Reuss e dal Limmat. I tre fiumi si uniscono per lo più amichevolmente sotto il nome di Aare e insieme scorrono divertendosi fino a raggiungere il Reno, in una regione di colline del Giura, di campi di porri blu scintillanti e di riso bagnato. Al ponte successivo, il loro allegro gorgoglio è quasi inudibile poiché, sul ponte degli Stilli, il traffico lo sommerge. Qua il fiume si separa dalle biciclette. Queste ultime sfrecciano verso la valle Surbtal e presto attraversano la frenesia di Würenlingen prima di affrontare l'ascesa fino alla regione dello «Studenland». La Studenland si estende in un paesaggio meraviglioso. Forse questa zona è chiamata così perché nel passato è stata talmente sfruttata all’uso intensivo delle foreste che oggi crescono solo cespugli (Stauden in tedesco). In ogni caso, mucche e pecore vivono bene sui pascoli. Per i ciclisti è una regione in cui prendere fiato e lasciarsi andare.

Le prime sinagoghe della Svizzera furono costruite a Endingen e nel vicino villaggio di Lengnau, entrambi situati direttamente sul torrente Surb. Esse testimoniano ancora oggi del passato movimentato dell'insediamento ebraico. Dopo che gli ebrei svizzeri furono espulsi dalle città tra il 1623 e il 1633, essi poterono stabilirsi esclusivamente in questa regione fino alla libertà di domicilio concessa loro nel 1866. A Tegerfelden la viticoltura è praticata con grande passione. Il villaggio, con i suoi terreni gessosi, è uno dei migliori vigneti del cantone di Argovia. Nonostante la meccanizzazione, le persone che lavorano nei vigneti continuano a svolgere molto lavoro manuale. I vitigni locali includono il Blauburger, ideale per i terreni calcarei, nonché il Riesling-Silvaner e il Garanoir. Quest'ultimo è un nuovo vitigno creato nel 1970, un incrocio tra il Gamay rosso e il Reichensteiner bianco.

Passando da Wizacherhof e Waldhof, si raggiunge presto il monte Zurzacherberg, alto 476 metri. Nella discesa bisogna frenare per tempo, altrimenti si sfreccerà davanti allo zoo. Questo è gratuito e intende essere un'oasi di benessere per i visitatori. Situata in una splendida posizione sul Reno, la cittadina di Zurzach è un importante centro termale con una sorgente salina di Glauber con l’acqua a una temperatura di 39,5 gradi Celsius. All’epoca romana, la città era importante come punto di passaggio sul fiume. Infine, grazie a "Papa Moll Land", il personaggio del libro per bambini di maggior successo della Svizzera, è possibile vedere la vita del villaggio di Zurzach da quasi ogni angolo.
20 km
Asfalto: 19 km
Pavimentazione naturale: 1 km
280 m | 300 m
facile

Andata | ritorno

Di più …

Zona trafficata
Attenzione: strade principali trafficate nei tratti Stilli–Würenlingen e Oberwald (Tegerfelden)–Zurzach

Andata | ritorno

Servizi

Alloggio

BnB Im Schlössli
BnB Im Schlössli
Gebenstorf
Blue Wall BnB
Blue Wall BnB
Gebenstorf
Hotel Rotes Haus Brugg AG
Hotel Rotes Haus Brugg AG
Brugg
Bar Restaurant Hotel Gotthard
Bar Restaurant Hotel Gotthard
Brugg AG
Jugendherberge Brugg
Jugendherberge Brugg
Brugg AG
Casa Scaletto Gross + Partner
Casa Scaletto Gross + Partner
Turgi
Farmers Place
Farmers Place
Kleindöttingen
Gasthof zur Waag
Gasthof zur Waag
Bad Zurzach
Hotel zur Post
Hotel zur Post
Bad Zurzach
Parkhotel Bad Zurzach
Parkhotel Bad Zurzach
Bad Zurzach
Visualizzare tutto

Località

Brugg AG
Brugg AG
Bad Zurzach
Bad Zurzach
Visualizzare tutto

Curiosità

Castello di Habsburg
Castello di Habsburg
Convento di Königsfelden
Convento di Königsfelden
Il sentiero dei legionari di Vindonissa
Il sentiero dei legionari di Vindonissa
Museo di Vindonissa
Museo di Vindonissa
Brugg: località di ponti da due millenni
Brugg: località di ponti da due millenni
Pump track Wasserschloss
Pump track Wasserschloss
Un castello d’acqua
Un castello d’acqua
psi forum
psi forum
Axporama
Axporama
Museo del vino Aargau
Museo del vino Aargau
Cattedrale di Verena
Cattedrale di Verena
Visualizzare tutto

Nuotate

Piscina all'aperto Heumatten Windisch
Piscina all'aperto Heumatten Windisch
Bagni termali Zurzach
Bagni termali Zurzach
Visualizzare tutto

Segnaletica

Segnaletica
Seguite il logo raffigurato per le biciclette sugli indicatori di direzione rossi. Durante il vostro tour, prendete con voi, per sicurezza, una copia stampata della nostra mappa web.
Segnaletica