24 Emmental–Entlebuch
24 Emmental–Entlebuch
24 Emmental–Entlebuch
24 Emmental–Entlebuch

La Svizzera in bici

etappe-01303

Emmental–Entlebuch

Tappa 3, Escholzmatt–Luzern

Servizio sul sentiero
45 foto

VL_024_03_20_nach_Schuepfheim_R_F_M.jpg
etappe-01303

Emmental–Entlebuch

L'Entlebuch, riserva della biosfera, boschi e pascoli misteriosi. C'è chi cerca ancora oro nella Kleine Emme e nella Fontanne. Superato il convento di Werthenstein, si prosegue nella zona golenale di Littau fino a Lucerna.
Quando si parla dell'Entlebuch si pensa soprattutto alla Riserva della biosfera UNESCO. Ma è anche l'ultima regione dell'Europa occidentale in cui si produce ancora professionalmente carbone di legna. I carbonai di Romoos, nella regione del Napf, ne producono da 80 a 100 tonnellate all'anno. Se il paesaggio dà un'impressione di pace e tranquillità, ben diversa è la realtà della produzione del carbone di legna. Bisogna tagliare gli alberi, preparare la carbonaia (una catasta di legname coperta) e accenderla, magari proferendo una bella sfilza di imprecazioni e fumando con gusto, come mostra il film «Köhlernächte» di Robert Müller.

Piacevole è la pedalata sulla corsia ciclabile tra Escholzmatt e Schüpfheim; si procede lungo la strada principale, sempre un po' in discesa. Nel cattolico Entlebuch ci sono nettamente più chiese, cappelle e figure di santi che nell'Emmental. Salta anche agli occhi la differenza tra le case coloniche. Se nell'Emmental erano ancora imponenti, con grandi tetti a padiglione e archi a tutto sesto, qui sono in genere molto più piccole, con archi ribassati, piccoli timpani triangolari e telai delle finestre colorati. A Schüpfheim il percorso incontra il fiume Kleine Emme, nato dalla confluenza tra la Waldemme e la Weissemme. Dei cartelli segnalano che negli ultimi tempi qui sono nati diversi bambini. Meno variopinte si presentano le cornacchie che dondolano sui mucchi di letame; pare che tengano lontani i parassiti. Si prosegue di buona lena in salita, poi di nuovo in discesa nella regione del torrente Fontanne.

Il tracciato ridiventa pianeggiante solo in riva alla Kleinen Emme prima di Wolhusen. Nel «paese delle guggen», dove appena finito un carnevale già si aspetta con impazienza il prossimo, sorge anche l'antico convento francescano di Werthenstein che, insieme al santuario, troneggia maestoso sopra l'ansa del fiume. Una specie di ansa la compie anche il percorso ciclabile presso Malters. Si svolta a sinistra, si attraversa sul ponte Torenbergbrücke la Kleine Emme e quindi il paesaggio golenale di Littau, per poi procedere su un lungo tratto dritto verso la «bella sul lago». Sottintesa è ovviamente la città di Lucerna, una meta apprezzatissima da gente proveniente dal mondo intero. Ma prima di raggiungerla bisogna ancora superare una vasta zona industriale, con nelle orecchie il rombo dei jet che sfrecciano vicini. Simili a questi ultimi, anche gli storni sono dei migratori parziali. Prima di partire si raggruppano in stormi attorno alla Reuss, per poi magari tornare qualche mese più tardi nelle belle regioni della Svizzera centrale.
L'Entlebuch, riserva della biosfera, boschi e pascoli misteriosi. C'è chi cerca ancora oro nella Kleine Emme e nella Fontanne. Superato il convento di Werthenstein, si prosegue nella zona golenale di Littau fino a Lucerna.
Quando si parla dell'Entlebuch si pensa soprattutto alla Riserva della biosfera UNESCO. Ma è anche l'ultima regione dell'Europa occidentale in cui si produce ancora professionalmente carbone di legna. I carbonai di Romoos, nella regione del Napf, ne producono da 80 a 100 tonnellate all'anno. Se il paesaggio dà un'impressione di pace e tranquillità, ben diversa è la realtà della produzione del carbone di legna. Bisogna tagliare gli alberi, preparare la carbonaia (una catasta di legname coperta) e accenderla, magari proferendo una bella sfilza di imprecazioni e fumando con gusto, come mostra il film «Köhlernächte» di Robert Müller.

Piacevole è la pedalata sulla corsia ciclabile tra Escholzmatt e Schüpfheim; si procede lungo la strada principale, sempre un po' in discesa. Nel cattolico Entlebuch ci sono nettamente più chiese, cappelle e figure di santi che nell'Emmental. Salta anche agli occhi la differenza tra le case coloniche. Se nell'Emmental erano ancora imponenti, con grandi tetti a padiglione e archi a tutto sesto, qui sono in genere molto più piccole, con archi ribassati, piccoli timpani triangolari e telai delle finestre colorati. A Schüpfheim il percorso incontra il fiume Kleine Emme, nato dalla confluenza tra la Waldemme e la Weissemme. Dei cartelli segnalano che negli ultimi tempi qui sono nati diversi bambini. Meno variopinte si presentano le cornacchie che dondolano sui mucchi di letame; pare che tengano lontani i parassiti. Si prosegue di buona lena in salita, poi di nuovo in discesa nella regione del torrente Fontanne.

Il tracciato ridiventa pianeggiante solo in riva alla Kleinen Emme prima di Wolhusen. Nel «paese delle guggen», dove appena finito un carnevale già si aspetta con impazienza il prossimo, sorge anche l'antico convento francescano di Werthenstein che, insieme al santuario, troneggia maestoso sopra l'ansa del fiume. Una specie di ansa la compie anche il percorso ciclabile presso Malters. Si svolta a sinistra, si attraversa sul ponte Torenbergbrücke la Kleine Emme e quindi il paesaggio golenale di Littau, per poi procedere su un lungo tratto dritto verso la «bella sul lago». Sottintesa è ovviamente la città di Lucerna, una meta apprezzatissima da gente proveniente dal mondo intero. Ma prima di raggiungerla bisogna ancora superare una vasta zona industriale, con nelle orecchie il rombo dei jet che sfrecciano vicini. Simili a questi ultimi, anche gli storni sono dei migratori parziali. Prima di partire si raggruppano in stormi attorno alla Reuss, per poi magari tornare qualche mese più tardi nelle belle regioni della Svizzera centrale.
47 km
Asfalto: 45 km
Pavimentazione naturale: 2 km
360 m | 780 m
facile

Andata | ritorno

Di più …

Zona trafficata
Attenzione: strade principali trafficate a Schüpfheim, nei tratti Rossei–Wolhusen–Werthenstein e Blatterbrügg–Littau–Seetalplatz

Andata | ritorno

Servizi

Alloggio

Gmünde
Gmünde
Schüpfheim
Bed and Breakfast im Entlebuch/Hasle
Bed and Breakfast im Entlebuch/Hasle
Hasle LU
Drei Könige
Drei Könige
Entlebuch
Lindenhof
Lindenhof
Ebnet
Hotel Kreuz
Hotel Kreuz
Romoos
Gasthof Rössli
Gasthof Rössli
Ruswil
Gasthaus zur Emme
Gasthaus zur Emme
Werthenstein
Hinter-Langnau
Hinter-Langnau
Schachen LU
Hotel Kreuz
Hotel Kreuz
Malters
Seeburghof
Seeburghof
Luzern
B&B Haus im Löchli
B&B Haus im Löchli
Luzern
Backpacker’s Lucerne
Backpacker’s Lucerne
Luzern
Hotel Continental Park
Hotel Continental Park
Luzern
Jugendherberge Luzern
Jugendherberge Luzern
Luzern
The Bed + Breakfast
The Bed + Breakfast
Luzern
Holiday Inn Express Luzern-Kriens
Holiday Inn Express Luzern-Kriens
Kriens
Visualizzare tutto

Località

Escholzmatt
Escholzmatt
Schüpfheim
Schüpfheim
Entlebuch
Entlebuch
Wolhusen
Wolhusen
Werthenstein
Werthenstein
Malters
Malters
Lucerna
Lucerna
Visualizzare tutto

Curiosità

Rollsportpark Schüpfheim
Rollsportpark Schüpfheim
UNESCO Biosfera Entlebuch
UNESCO Biosfera Entlebuch
Heiligkreuz - una località di forza
Heiligkreuz - una località di forza
Avventura Energia Entlebuch
Avventura Energia Entlebuch
Zyberliland Romoos
Zyberliland Romoos
Casa tropicale Wolhusen
Casa tropicale Wolhusen
Willisauer Landstrasse
Willisauer Landstrasse
Ponte di legno (Kapellbrücke)
Ponte di legno (Kapellbrücke)
Il Giardino dei Ghiacciai
Il Giardino dei Ghiacciai
KKL Luzern
KKL Luzern
Lago dei Quattro Cantoni
Lago dei Quattro Cantoni
Il monumento del Leone
Il monumento del Leone
Le Mura del Musegg
Le Mura del Musegg
Collezione Rosengart
Collezione Rosengart
Schweizerhofquai/Nationalquai
Schweizerhofquai/Nationalquai
Museo Svizzero die transporti
Museo Svizzero die transporti
Visualizzare tutto

Nuotate

Piscina all'aperto Wolhusen
Piscina all'aperto Wolhusen
Piscina Mooshüsli Emmen
Piscina Mooshüsli Emmen
Parco acquatico Kriens
Parco acquatico Kriens
Visualizzare tutto

Segnaletica

Segnaletica
Seguite il logo raffigurato per le biciclette sugli indicatori di direzione rossi. Durante il vostro tour, prendete con voi, per sicurezza, una copia stampata della nostra mappa web.
Segnaletica