false

La Svizzera a piedi

Galleria fotografica

Camminare a

Passo del Sempione
ViaStockalper
ViaStockalper
Tappa 3, Simplon Dorf–Gondo
Visualizzare tutto
ViaStockalper
ViaStockalper
Tappa 2, Simplonpass–Simplon Dorf
Visualizzare tutto
Simplon-Sirwoltusee-Weg
Simplon-Sirwoltusee-Weg
Percorso 194, Simplon, Engeloch–Sirwoltusee–Simplon, Egga
Visualizzare tutto
Simplon
Passo del Sempione

Passo del Sempione

Il passo del Sempione collega Briga nel Canton Vallese a Domodossola in Italia settentrionale. Il passo perlopiù aperto anche in inverno rappresenta il punto di partenza per le attività invernali ed estive ed è conosciuto come uno dei passaggi alpini più belli.
Il Sempione è stato a lungo utilizzato principalmente da contrabbandieri e mercenari perché la stretta gola Gondoschlucht appariva insormontabile agli stessi carpentieri dell'epoca romana. Fu solo con il mercante Kaspar Jodok von Stockalper, natìo di Briga, che il passo del Sempione cominciò ad essere utilizzato, nella metà del XVII secolo, per trasportare il sale a bordo di animali da soma dal Mediterraneo fino alla Svizzera, attività che gli fruttò una leggendaria ricchezza. Testimonianza di quest'epoca è il castello monumentale barocco Stockalper a Briga.

La «ViaStockalper», che si snoda per oltre 35 km sulla mulattiera del Sempione conservata, conduce oggi da Briga a Gondo attraverso il passo del Sempione in un percorso escursionistico storico-culturale di tre giorni. L'antica locanda Alter Gasthof a Simplon-Dorf e l'Alte Kaserne all'ingresso della gola Gondoschlucht ospitano due musei sul paesaggio naturale e culturale del Sempione.

Napoleone riconobbe l'importanza strategica del passo e nel 1801 fece costruire la Kaiserstrasse, un capolavoro tecnico e la prima strada di valico percorribile per i veicoli. Ben cento anni più tardi, nel 1906, fu inaugurata la galleria ferroviaria attraverso il Sempione lunga 19 km, fino a qualche anno fa la più lunga galleria al mondo. La strada del Passo del Sempione è stata ampliata negli anni '70 e '80 con numerosi ponti e gallerie protette ed è percorribile anche in inverno. Il ponte di Ganter a 10 km da Briga è un'opera spettacolare, con la più grande campata della Svizzera. A sud la strada si snoda attraverso la stretta gola Gondoschlucht fiancheggiata da pareti granitiche. I borghi Simplon-Dorf (1472 m s.l.m.) e Gondo (855 m s.l.m.) sono già caratterizzati dal fascino meridionale. Lo stile architettonico con i tipici tetti a scandole rimanda alla vicinanza con l’Italia.

Lungo la strada di valico si possono visitare i massicci rifugi, soprattutto il Vecchio ospizio (XIII/XVII sec.) dei Canonici del Gran San Bernardo sul valico. Nei pressi, la scultura di un'aquila reale alta otto metri ricorda la seconda guerra mondiale. Il panorama sulla catena alpina bernese con il Bietschhorn (Re del Vallese) e sui versanti del ghiacciaio del Fletschhorn e del Weissmies, sopra i quattromila metri, è impressionante.

Il passo è servito dalle corse di AutoPostale da Briga a Isella (Italia). È un punto di partenza per svariate attività per il tempo libero. Accanto alla rete di sentieri escursionistici ben tracciati, sono interessanti anche i sentieri e percorsi di arrampicata (presso Simplon-Dorf, Gondo e Gabi) e i numerosi trail per mountain bike. Nel paese limitrofo di Gondo si possono visitare le miniere d'oro. La Zwischbergental, una delle valli più isolate della Svizzera, dirama qui verso ovest ed è possibile scoprire la gola in canoa. La strada di valico percorribile anche in inverno consente agli escursionisti di sci alpinismo di accedere a numerose mete in vetta degne di nota. Accanto agli sport tradizionali quali sci di fondo (pista di 5 km), sci (skilift a 2000-2200 m s.l.m.), escursionismo invernale e tour su racchette da neve, sul passo si praticano anche gli sport di tendenza come lo snowkite.

Highlights

  • Variegati paesaggi culturali e naturali intatti con boschi di latifoglie e conifere, aride steppe e paesaggi golenali, prati da taglio, torbiere e rocce, lungo la storica ViaStockalper di valico, ottimamente accessibile grazie a 35 stazioni di AutoPostale tra Briga e Domodossola.
  • Musei naturali e culturali nel castello Stockalper (Briga), a Simplon-Dorf, all'ingresso e all'interno della gola Gondoschlucht, a Gondo e a Domodossola.
  • L'offerta di sport invernali comprende tendenze moderne come snowkite, arrampicate sul ghiaccio, arrampicate, gare di Waterslide e le attività classiche (sci, sci di fondo, tour sugli sci e sulle racchette da neve).
Il passo del Sempione collega Briga nel Canton Vallese a Domodossola in Italia settentrionale. Il passo perlopiù aperto anche in inverno rappresenta il punto di partenza per le attività invernali ed estive ed è conosciuto come uno dei passaggi alpini più belli.
Il Sempione è stato a lungo utilizzato principalmente da contrabbandieri e mercenari perché la stretta gola Gondoschlucht appariva insormontabile agli stessi carpentieri dell'epoca romana. Fu solo con il mercante Kaspar Jodok von Stockalper, natìo di Briga, che il passo del Sempione cominciò ad essere utilizzato, nella metà del XVII secolo, per trasportare il sale a bordo di animali da soma dal Mediterraneo fino alla Svizzera, attività che gli fruttò una leggendaria ricchezza. Testimonianza di quest'epoca è il castello monumentale barocco Stockalper a Briga.

La «ViaStockalper», che si snoda per oltre 35 km sulla mulattiera del Sempione conservata, conduce oggi da Briga a Gondo attraverso il passo del Sempione in un percorso escursionistico storico-culturale di tre giorni. L'antica locanda Alter Gasthof a Simplon-Dorf e l'Alte Kaserne all'ingresso della gola Gondoschlucht ospitano due musei sul paesaggio naturale e culturale del Sempione.

Napoleone riconobbe l'importanza strategica del passo e nel 1801 fece costruire la Kaiserstrasse, un capolavoro tecnico e la prima strada di valico percorribile per i veicoli. Ben cento anni più tardi, nel 1906, fu inaugurata la galleria ferroviaria attraverso il Sempione lunga 19 km, fino a qualche anno fa la più lunga galleria al mondo. La strada del Passo del Sempione è stata ampliata negli anni '70 e '80 con numerosi ponti e gallerie protette ed è percorribile anche in inverno. Il ponte di Ganter a 10 km da Briga è un'opera spettacolare, con la più grande campata della Svizzera. A sud la strada si snoda attraverso la stretta gola Gondoschlucht fiancheggiata da pareti granitiche. I borghi Simplon-Dorf (1472 m s.l.m.) e Gondo (855 m s.l.m.) sono già caratterizzati dal fascino meridionale. Lo stile architettonico con i tipici tetti a scandole rimanda alla vicinanza con l’Italia.

Lungo la strada di valico si possono visitare i massicci rifugi, soprattutto il Vecchio ospizio (XIII/XVII sec.) dei Canonici del Gran San Bernardo sul valico. Nei pressi, la scultura di un'aquila reale alta otto metri ricorda la seconda guerra mondiale. Il panorama sulla catena alpina bernese con il Bietschhorn (Re del Vallese) e sui versanti del ghiacciaio del Fletschhorn e del Weissmies, sopra i quattromila metri, è impressionante.

Il passo è servito dalle corse di AutoPostale da Briga a Isella (Italia). È un punto di partenza per svariate attività per il tempo libero. Accanto alla rete di sentieri escursionistici ben tracciati, sono interessanti anche i sentieri e percorsi di arrampicata (presso Simplon-Dorf, Gondo e Gabi) e i numerosi trail per mountain bike. Nel paese limitrofo di Gondo si possono visitare le miniere d'oro. La Zwischbergental, una delle valli più isolate della Svizzera, dirama qui verso ovest ed è possibile scoprire la gola in canoa. La strada di valico percorribile anche in inverno consente agli escursionisti di sci alpinismo di accedere a numerose mete in vetta degne di nota. Accanto agli sport tradizionali quali sci di fondo (pista di 5 km), sci (skilift a 2000-2200 m s.l.m.), escursionismo invernale e tour su racchette da neve, sul passo si praticano anche gli sport di tendenza come lo snowkite.

Highlights

  • Variegati paesaggi culturali e naturali intatti con boschi di latifoglie e conifere, aride steppe e paesaggi golenali, prati da taglio, torbiere e rocce, lungo la storica ViaStockalper di valico, ottimamente accessibile grazie a 35 stazioni di AutoPostale tra Briga e Domodossola.
  • Musei naturali e culturali nel castello Stockalper (Briga), a Simplon-Dorf, all'ingresso e all'interno della gola Gondoschlucht, a Gondo e a Domodossola.
  • L'offerta di sport invernali comprende tendenze moderne come snowkite, arrampicate sul ghiaccio, arrampicate, gare di Waterslide e le attività classiche (sci, sci di fondo, tour sugli sci e sulle racchette da neve).

Andata e ritorno Passo del Sempione

Adresse

Simplon Tourismus
Ecomuseum Simplon
3907 Simplon
Tel. +41 (0)27 979 10 10
info@simplon.ch
www.simplon.ch

Servizi

Alloggio

Hotel-Restaurant Grina
Hotel-Restaurant Grina
Simplon Dorf
Laggin Biwak SAC (unbewartet)
Laggin Biwak SAC (unbewartet)
Simplon-Dorf
Visualizzare tutto

Curiosità

Ospizio del Sempione
Ospizio del Sempione
Passo del Sempione
Passo del Sempione
Visualizzare tutto

Camminare a

Passo del Sempione
ViaStockalper
ViaStockalper
Tappa 3, Simplon Dorf–Gondo
Visualizzare tutto
ViaStockalper
ViaStockalper
Tappa 2, Simplonpass–Simplon Dorf
Visualizzare tutto
Simplon-Sirwoltusee-Weg
Simplon-Sirwoltusee-Weg
Percorso 194, Simplon, Engeloch–Sirwoltusee–Simplon, Egga
Visualizzare tutto