false

La Svizzera a piedi

Galleria fotografica

Camminare a

Riale-Ponte (I)
ViaSbrinz
ViaSbrinz
Tappa 5, Obergesteln–Ponte (I)
Visualizzare tutto
|-:
Riale-Ponte (I)

Riale-Ponte (I)

Chi arriva nella Val Formazza, a sud del Griesspass, percorrendo antichi sentieri Walser e la ViaSbrinz, si trova in una regione che ricorda fortemente il Goms: i villaggi con le case in legno scurite dal sole portano ancora oggi nomi in tedesco Walser, come nel caso di Riale, il cui nome Walser è Chärbäch.
Riale si trova in Val Formazza, il tratto più alto della valle formata dal fiume Toce e anticamente occupata dai Walser nel Piemonte settentrionale (Italia). Attraverso il Griesspass (attraversamento del confine per la Svizzera) esiste un collegamento al Passo della Novena, da cui si può raggiungere il Goms o la Val Bedretto. Verso sud, la prosecuzione della valle fino a Domodossola prende il nome di Valle Antigorio. In passato, la Val Formazza costituiva un'importante via di commercio; dal Vallese, infatti, una mulattiera attraversava il Griespass per giungere in Lombardia.

La valle è l'unica colonia Walser direttamente confinante con il Goms, la terra di origine della popolazione Walser. Nel Medioevo, la Val Formazza fu colonizzata dai Walser di lingua tedesca. Testimonianze di quest'occupazione sono ancora oggi il dialetto parlato dalla popolazione (tedesco Walser), l'architettura delle case e numerosi nomi di località e campi. Per ben due volte la Val Formazza fu occupata dai Vallesi; dopo la battaglia presso Marignano nell'anno 1515, tuttavia, i Confederati dovettero cedere definitivamente la valle al Ducato di Milano.

Il romantico paesaggio della valle è stato plasmato da antichi ghiacciai ed è ricco di laghi montani naturali e artificiali e di cascate. Fra queste, la più impressionante è la cascata del Toce, nella parte più alta della valle, dove l'acqua si tuffa in uno strapiombo di 143 metri.

Gli insediamenti che, tutti insieme, formano il Comune di Formazza, con le loro case in legno scurite dal sole e i granai, ricordano fortemente il Goms. Fino al 1837, Ponte (Zumstäg) è stata la sede della comunità Walser nella Val Formazza e oggi è il capoluogo della valle. Nella «Casa Forte» è allestito l'interessante museo della valle. Sulla parte più alta della Val Formazza si trova l'insediamento di Riale. Il nome in tedesco Walser «Chärbäch» deriva dal torrente montano Toce, che si snoda perpendicolarmente sulla pianura paludosa («chert»). In inverno Riale è famosa per le sue piste di sci di fondo.

A Valdo (Wald), altro pittoresco insediamento Walser, si trovano gli skilift per lo sport alpino e la seggiovia Sagersboden. Alcune piste per sci di fondo si trovano anche a San Michele (Tuffald).

Highlights

  • Colonia Walser della Val Formazza - i Walser, immigrati dal vicino Goms, colonizzarono la romantica regione nel 13. secolo.
  • Riale Formazza - una delle più belle piste di sci di fondo dell'Italia, che attira squadre di atleti internazionali che vengono qui ad allenarsi.
  • Casa Forte a Ponte - piccolo ma delizioso museo valligiano sulla storia della colonia Walser nella Val Formazza odierna.
  • Cascata del Toce - presso il borgo di La Frua l'acqua si getta nel vuoto per 143 metri; tuttavia, dopo la costruzione del bacino di Morasco, la cascata non è più visibile tutto l'anno.
Chi arriva nella Val Formazza, a sud del Griesspass, percorrendo antichi sentieri Walser e la ViaSbrinz, si trova in una regione che ricorda fortemente il Goms: i villaggi con le case in legno scurite dal sole portano ancora oggi nomi in tedesco Walser, come nel caso di Riale, il cui nome Walser è Chärbäch.
Riale si trova in Val Formazza, il tratto più alto della valle formata dal fiume Toce e anticamente occupata dai Walser nel Piemonte settentrionale (Italia). Attraverso il Griesspass (attraversamento del confine per la Svizzera) esiste un collegamento al Passo della Novena, da cui si può raggiungere il Goms o la Val Bedretto. Verso sud, la prosecuzione della valle fino a Domodossola prende il nome di Valle Antigorio. In passato, la Val Formazza costituiva un'importante via di commercio; dal Vallese, infatti, una mulattiera attraversava il Griespass per giungere in Lombardia.

La valle è l'unica colonia Walser direttamente confinante con il Goms, la terra di origine della popolazione Walser. Nel Medioevo, la Val Formazza fu colonizzata dai Walser di lingua tedesca. Testimonianze di quest'occupazione sono ancora oggi il dialetto parlato dalla popolazione (tedesco Walser), l'architettura delle case e numerosi nomi di località e campi. Per ben due volte la Val Formazza fu occupata dai Vallesi; dopo la battaglia presso Marignano nell'anno 1515, tuttavia, i Confederati dovettero cedere definitivamente la valle al Ducato di Milano.

Il romantico paesaggio della valle è stato plasmato da antichi ghiacciai ed è ricco di laghi montani naturali e artificiali e di cascate. Fra queste, la più impressionante è la cascata del Toce, nella parte più alta della valle, dove l'acqua si tuffa in uno strapiombo di 143 metri.

Gli insediamenti che, tutti insieme, formano il Comune di Formazza, con le loro case in legno scurite dal sole e i granai, ricordano fortemente il Goms. Fino al 1837, Ponte (Zumstäg) è stata la sede della comunità Walser nella Val Formazza e oggi è il capoluogo della valle. Nella «Casa Forte» è allestito l'interessante museo della valle. Sulla parte più alta della Val Formazza si trova l'insediamento di Riale. Il nome in tedesco Walser «Chärbäch» deriva dal torrente montano Toce, che si snoda perpendicolarmente sulla pianura paludosa («chert»). In inverno Riale è famosa per le sue piste di sci di fondo.

A Valdo (Wald), altro pittoresco insediamento Walser, si trovano gli skilift per lo sport alpino e la seggiovia Sagersboden. Alcune piste per sci di fondo si trovano anche a San Michele (Tuffald).

Highlights

  • Colonia Walser della Val Formazza - i Walser, immigrati dal vicino Goms, colonizzarono la romantica regione nel 13. secolo.
  • Riale Formazza - una delle più belle piste di sci di fondo dell'Italia, che attira squadre di atleti internazionali che vengono qui ad allenarsi.
  • Casa Forte a Ponte - piccolo ma delizioso museo valligiano sulla storia della colonia Walser nella Val Formazza odierna.
  • Cascata del Toce - presso il borgo di La Frua l'acqua si getta nel vuoto per 143 metri; tuttavia, dopo la costruzione del bacino di Morasco, la cascata non è più visibile tutto l'anno.

Andata e ritorno Riale-Ponte (I)

Adresse

Ufficio Turistico - Proloco Formazza
Fraz. Ponte
28863 Formazza
Tel. +39 0324 63059
prolocoformazza@libero.it
www.valformazza.it

Servizi

Alloggio

Hotel Garni Oberrhein
Hotel Garni Oberrhein
Rheinfelden - Baden (D)
Visualizzare tutto

Camminare a

Riale-Ponte (I)
ViaSbrinz
ViaSbrinz
Tappa 5, Obergesteln–Ponte (I)
Visualizzare tutto