La Svizzera a piedi

Galleria fotografica

Escursioni a piedi nei dintorni

Sentiero Verzasca
Sentiero Verzasca
Tappa 2, Lavertezzo–Locarno
Visualizzare tutto
Corippo
Mergoscia–Corippo

Mergoscia–Corippo

L’escursione ad ovest del Lago di Vogorno offre uno splendido paesaggio sulla Val Verzasca, lontano dalla strada di valle e, alla fine del percorso, lo spettacolo di uno dei borghi più belli del Ticino, Corippo, che negli ultimi 150 anni ha fortemente risentito dello spopolamento.
Contrariamente ai villaggi situati sulla parte sinistra della valle, fino al 1883 i villaggi della parte destra della Val Verzasca e del lago artificiale di Vogorno riempito nel 1965 non disponevano di alcuna strada carrozzabile. Da Contra, i borghi di Mergoscia e Corippo potevano essere raggiunti solo attraverso delle mulattiere che, come spesso accadeva in Ticino, venivano realizzate come ripide scalinate, una forma costruttive che le proteggeva al meglio dall’erosione e ne garantiva una lunga durata. Questa forma di collegamento fra Mergoscia e Corippo viene citata già nel 1741. Testimonianza di alta maestria costruttiva, il sentiero conduce inoltre ai mulini e ai campi coltivati.

Numerose sono anche le cappelle che punteggiano il sentiero, a dimostrazione della profonda fede degli abitanti della valle. Anche la cappella di Liano, costruita nel 1634, ha udito nei secoli le giaculatorie degli abitanti della selvaggia valle, dove le ricorrenti frane e inondazioni lasciavano dietro di sé uno strascico di vittime. Sostenuti da una grande fede, gli abitanti hanno infine eretto imponenti opere costruttive. Una di queste è il ponte sotto Corippo. Il centro di Corippo è stato posto sotto tutela del patrimonio artistico; vale la pena fare una sosta nel borgo e nella sua chiesa.
L’escursione ad ovest del Lago di Vogorno offre uno splendido paesaggio sulla Val Verzasca, lontano dalla strada di valle e, alla fine del percorso, lo spettacolo di uno dei borghi più belli del Ticino, Corippo, che negli ultimi 150 anni ha fortemente risentito dello spopolamento.
Contrariamente ai villaggi situati sulla parte sinistra della valle, fino al 1883 i villaggi della parte destra della Val Verzasca e del lago artificiale di Vogorno riempito nel 1965 non disponevano di alcuna strada carrozzabile. Da Contra, i borghi di Mergoscia e Corippo potevano essere raggiunti solo attraverso delle mulattiere che, come spesso accadeva in Ticino, venivano realizzate come ripide scalinate, una forma costruttive che le proteggeva al meglio dall’erosione e ne garantiva una lunga durata. Questa forma di collegamento fra Mergoscia e Corippo viene citata già nel 1741. Testimonianza di alta maestria costruttiva, il sentiero conduce inoltre ai mulini e ai campi coltivati.

Numerose sono anche le cappelle che punteggiano il sentiero, a dimostrazione della profonda fede degli abitanti della valle. Anche la cappella di Liano, costruita nel 1634, ha udito nei secoli le giaculatorie degli abitanti della selvaggia valle, dove le ricorrenti frane e inondazioni lasciavano dietro di sé uno strascico di vittime. Sostenuti da una grande fede, gli abitanti hanno infine eretto imponenti opere costruttive. Una di queste è il ponte sotto Corippo. Il centro di Corippo è stato posto sotto tutela del patrimonio artistico; vale la pena fare una sosta nel borgo e nella sua chiesa.

Mergoscia–Corippo

Adresse

Bundesinventar der historischen Verkehrswege der Schweiz (IVS)
www.ivs.admin.ch

Servizi

Escursioni a piedi nei dintorni

Sentiero Verzasca
Sentiero Verzasca
Tappa 2, Lavertezzo–Locarno
Visualizzare tutto