7 ViaGottardo
7 ViaGottardo
7 ViaGottardo
7 ViaGottardo
7 ViaGottardo
7 ViaGottardo

La Svizzera a piedi

etappe-01138

ViaGottardo

Tappa 8, Altdorf–Wassen

Servizio sul sentiero
126 foto

WL_007_08_IMG_5944_R_F_M.jpg
etappe-01138

ViaGottardo

L'alternanza di torri residenziali medioevali, opere viarie, chiese e cappelle, la rete NFTA, l'autostrada, la ferrovia, la strada artificiale e una mulattiera risalenti a otto diverse epoche rendono l'escursione attraverso la Reusstal nel Canton Uri un entusiasmante viaggio nel tempo.
La lunga tappa che porta a Wassen inizia ad Altdorf, capoluogo del Canton Uri con il suo onnipresente eroe nazionale Guglielmo Tell. Si lascia la città vecchia passando per la piazza centrale con il monumento a Tell. Passato il Zeughaus (arsenale) e i quartieri residenziali, l'occhio si posa sui bei muri a secco. Allo sbocco del torrente Schächen si attraversa la Reuss. Seguendo il fiume e passando l'area di sosta per mezzi pesanti prima del San Gottardo si giunge a Erstfeld. Passata una bella cappella, meta di pellegrinaggi, il sentiero procede in salita fino a Buchholz, affiancato anche qui da muri a secco. La località successiva è Silenen, dove sorgono ancora molte "case del Gottardo" in stile blockbau (a tronchi incastrati), risalenti all'epoca degli imprenditori minerari (dalla fine del XVI all'inizio del XVII secolo). La più vecchia ancora abitata è la «Steinhaus» presso la chiesa. A Obersilenen si trova la torre del "maior" dei "nobili baroni di Silenen", edificata a metà del XIII secolo dalla "famiglia nobiliare von Silenen" quale sede residenziale e amministrativa. Chi lo desidera, subito dopo può fare una capatina alle rovine della fortezza Zwing-Uri.

Si procede risalendo la valle fino a Amsteg, passando accanto a belle case decorate di fiori. La località è caratterizzata sin dall'antichità dal traffico alpino nord-sud ed è contemporaneamente la porta d'ingresso della valle di Maderan, una delle valli montane più autentiche delle Alpi svizzere. Attraversato il torrente Chärstelenbach, ci si ritrova davanti al vecchio edificio della centrale idroelettrica delle FFS. Entrata in funzione nel 1922 nell'ambito dell'elettrificazione della linea del Gottardo, venne completamente rinnovata nel 1990 per servire Alptransit. Una salita un po' più ripida porta da Vorderried a Hinterried, sempre affiancati da muri a secco. Di fronte si scorge il ponte "Intschireussbrücke", simbolo del ruolo della Svizzera quale collegamento tra il nord e il sud dell'Europa.

Che contrasto subito dopo: alle spalle la montagna Chli Windgällen troneggia sulla valle della Reuss, mentre poco dopo, giunti a Meitschingen, ci si ritrova direttamente sopra l'autostrada del San Gottardo. Di fronte si scorge il viadotto di Secken, l'unico dei circa 100 ponti che ha conservato il suo aspetto originale. Giunti a Gurtnellen si è già in viaggio da 7 ore abbondanti. Dal bacino artificiale di Pfaffensprung che sorge prima di Wassen, l'acqua viene raccolta e convogliata, attraverso una condotta lunga 7 chilometri, alla centrale idroelettrica di Amsteg. Dopo più di otto lunghe ore di camminata si giunge alla meta finale della tappa: nel bel nucleo del paese di Wassen, con le sue graziose case in pietra e in legno.
L'alternanza di torri residenziali medioevali, opere viarie, chiese e cappelle, la rete NFTA, l'autostrada, la ferrovia, la strada artificiale e una mulattiera risalenti a otto diverse epoche rendono l'escursione attraverso la Reusstal nel Canton Uri un entusiasmante viaggio nel tempo.
La lunga tappa che porta a Wassen inizia ad Altdorf, capoluogo del Canton Uri con il suo onnipresente eroe nazionale Guglielmo Tell. Si lascia la città vecchia passando per la piazza centrale con il monumento a Tell. Passato il Zeughaus (arsenale) e i quartieri residenziali, l'occhio si posa sui bei muri a secco. Allo sbocco del torrente Schächen si attraversa la Reuss. Seguendo il fiume e passando l'area di sosta per mezzi pesanti prima del San Gottardo si giunge a Erstfeld. Passata una bella cappella, meta di pellegrinaggi, il sentiero procede in salita fino a Buchholz, affiancato anche qui da muri a secco. La località successiva è Silenen, dove sorgono ancora molte "case del Gottardo" in stile blockbau (a tronchi incastrati), risalenti all'epoca degli imprenditori minerari (dalla fine del XVI all'inizio del XVII secolo). La più vecchia ancora abitata è la «Steinhaus» presso la chiesa. A Obersilenen si trova la torre del "maior" dei "nobili baroni di Silenen", edificata a metà del XIII secolo dalla "famiglia nobiliare von Silenen" quale sede residenziale e amministrativa. Chi lo desidera, subito dopo può fare una capatina alle rovine della fortezza Zwing-Uri.

Si procede risalendo la valle fino a Amsteg, passando accanto a belle case decorate di fiori. La località è caratterizzata sin dall'antichità dal traffico alpino nord-sud ed è contemporaneamente la porta d'ingresso della valle di Maderan, una delle valli montane più autentiche delle Alpi svizzere. Attraversato il torrente Chärstelenbach, ci si ritrova davanti al vecchio edificio della centrale idroelettrica delle FFS. Entrata in funzione nel 1922 nell'ambito dell'elettrificazione della linea del Gottardo, venne completamente rinnovata nel 1990 per servire Alptransit. Una salita un po' più ripida porta da Vorderried a Hinterried, sempre affiancati da muri a secco. Di fronte si scorge il ponte "Intschireussbrücke", simbolo del ruolo della Svizzera quale collegamento tra il nord e il sud dell'Europa.

Che contrasto subito dopo: alle spalle la montagna Chli Windgällen troneggia sulla valle della Reuss, mentre poco dopo, giunti a Meitschingen, ci si ritrova direttamente sopra l'autostrada del San Gottardo. Di fronte si scorge il viadotto di Secken, l'unico dei circa 100 ponti che ha conservato il suo aspetto originale. Giunti a Gurtnellen si è già in viaggio da 7 ore abbondanti. Dal bacino artificiale di Pfaffensprung che sorge prima di Wassen, l'acqua viene raccolta e convogliata, attraverso una condotta lunga 7 chilometri, alla centrale idroelettrica di Amsteg. Dopo più di otto lunghe ore di camminata si giunge alla meta finale della tappa: nel bel nucleo del paese di Wassen, con le sue graziose case in pietra e in legno.
28 km
1100 m | 620 m
8 h 00 min
facile (sentiero escursionistico) | difficile

Andata | ritorno

Avvertimenti

Maggiori informazioni sentiero Gottardo
Nella Reusstal nel Canton Uri tra Altdorf e Göschenen camminerete lungo la tratta alpina del Gottardo. Diverse piattaforme panoramiche e delle tavole informative vi illustrano dei fatti sorprendenti e interessanti sulla più importante linea ferroviaria della Svizzera. Maggiori informazioni su:
www.gottardo-wanderweg.ch

Andata | ritorno

Contatto

Gestione della segnaletica
La segnaletica è gestita dall'associazione cantonale per i sentieri escursionistici su incarico del cantone e dei comuni. Aiuta anche tu! Diventa socio nel tuo cantone.
Associati
Urner Wanderwege
Rathausplatz 4
6460 Altdorf
info@urnerwanderwege.ch
www.urnerwanderwege.ch

Servizi

Alloggio

Hotel Zum Schwarzen Löwen
Hotel Zum Schwarzen Löwen
Altdorf UR
Hotel Stern und Post
Hotel Stern und Post
Amsteg
Visualizzare tutto

Località

Altdorf
Altdorf
Erstfeld
Erstfeld
Amsteg
Amsteg
Wassen
Wassen
Visualizzare tutto

Curiosità

Monumento a Guglielmo Tell
Monumento a Guglielmo Tell
Pumptrack Schattdorf
Pumptrack Schattdorf
Museo Tell
Museo Tell
Attinghausen, Mettlen–Berg (Surenenpass)
Attinghausen, Mettlen–Berg (Surenenpass)
InfoCenter Alptransit Gotthard AG
InfoCenter Alptransit Gotthard AG
Visualizzare tutto

Nuotate

Piscina Altdorf
Piscina Altdorf
Visualizzare tutto

Segnaletica

Segnaletica
Seguite il logo raffigurato per le escursioni sugli indicatori di direzione gialli. Durante la vostra escursione, prendete con voi, per sicurezza, una copia stampata della nostra mappa web.
Segnaletica