Appenzeller Alpenweg
Appenzeller Alpenweg

La Svizzera a piedi

Appenzeller Alpenweg

Appenzeller Alpenweg

Urnäsch–Urnäsch

Servizio sul sentiero
10 foto

WL_980_01_271_R_F_M.jpg
Appenzeller Alpenweg

Appenzeller Alpenweg

Sentiero circolare nelle Prealpi appenzellesi, con le vette intorno al Säntis sullo sfondo. Si attraversa un paesaggio naturale intatto, in parte protetto. Le diverse malghe sono poco frequentate. A metà strada si trova la Schwägalp, con la funivia che porta alla cima del Säntis.
Si parte da Urnäsch, «centro delle tradizioni appenzellesi». Come preparazione, si consiglia di visitare il museo nella piazza del paese, in cui si scoprono i dettagli della vita dei malgari, delle abitazioni e botteghe rurali, dei costumi tradizionali e dell'arte popolare. Ai margini del paese il sentiero svolta e si snoda in salita lungo i prati delle colline. Si attraversa il bosco Bruggerenwald e l’Alp Nasen e si prosegue a zigzag verso l’Hochalp. Dalla cima si ammira la vista sul lago di Costanza a nord e sulle cime allineate delle montagne attorno al Säntis. Questo è lo scenario che vi attende anche nel tratto successivo lungo il crinale.

Dopo avere attraversato l’Hochalp Spicher, il sentiero si addentra in un meraviglioso bosco di montagna. Questo paesaggio incontaminato e protetto conduce alla celebre Schwägalp. Da qui parte la funivia del Säntis, la montagna più alta dell'Alpstein (2502 m s.l.m.). C'è anche la possibilità di visitare un caseificio dimostrativo alpino. Chi desidera affrontare un’ulteriore tappa il giorno seguente, può riposare nell’accogliente albergo ai piedi di questo monte nella Svizzera orientale e godersi la vista sulle vette. All’inizio del secondo tratto nei pressi della stazione a valle c’è ancora un po’ di trambusto. Tuttavia, nelle varie malghe le cose si fanno presto più tranquille.

Circondati da un paesaggio naturale intatto, si ode solo il suono dei campanacci delle mucche e ci si ricorda che al mondo non si è soli. La tappa sfiora i rifugi sparsi della Chammhalde dirigendosi verso il monte Kronberg. Prima di raggiungerne la vetta, il sentiero svolta. Un tratto lungo il crinale porta fino al Gerstenschend e poi attraversa una valle con delle cascate. L’Hoch Petersalp rappresenta il punto più elevato dell'intero itinerario. Segue una breve discesa verso l’Osteregg via Blattendürren. Una volta lasciato il bosco si scorge la meta: scendendo a valle si ritorna a Urnäsch.
Sentiero circolare nelle Prealpi appenzellesi, con le vette intorno al Säntis sullo sfondo. Si attraversa un paesaggio naturale intatto, in parte protetto. Le diverse malghe sono poco frequentate. A metà strada si trova la Schwägalp, con la funivia che porta alla cima del Säntis.
Si parte da Urnäsch, «centro delle tradizioni appenzellesi». Come preparazione, si consiglia di visitare il museo nella piazza del paese, in cui si scoprono i dettagli della vita dei malgari, delle abitazioni e botteghe rurali, dei costumi tradizionali e dell'arte popolare. Ai margini del paese il sentiero svolta e si snoda in salita lungo i prati delle colline. Si attraversa il bosco Bruggerenwald e l’Alp Nasen e si prosegue a zigzag verso l’Hochalp. Dalla cima si ammira la vista sul lago di Costanza a nord e sulle cime allineate delle montagne attorno al Säntis. Questo è lo scenario che vi attende anche nel tratto successivo lungo il crinale.

Dopo avere attraversato l’Hochalp Spicher, il sentiero si addentra in un meraviglioso bosco di montagna. Questo paesaggio incontaminato e protetto conduce alla celebre Schwägalp. Da qui parte la funivia del Säntis, la montagna più alta dell'Alpstein (2502 m s.l.m.). C'è anche la possibilità di visitare un caseificio dimostrativo alpino. Chi desidera affrontare un’ulteriore tappa il giorno seguente, può riposare nell’accogliente albergo ai piedi di questo monte nella Svizzera orientale e godersi la vista sulle vette. All’inizio del secondo tratto nei pressi della stazione a valle c’è ancora un po’ di trambusto. Tuttavia, nelle varie malghe le cose si fanno presto più tranquille.

Circondati da un paesaggio naturale intatto, si ode solo il suono dei campanacci delle mucche e ci si ricorda che al mondo non si è soli. La tappa sfiora i rifugi sparsi della Chammhalde dirigendosi verso il monte Kronberg. Prima di raggiungerne la vetta, il sentiero svolta. Un tratto lungo il crinale porta fino al Gerstenschend e poi attraversa una valle con delle cascate. L’Hoch Petersalp rappresenta il punto più elevato dell'intero itinerario. Segue una breve discesa verso l’Osteregg via Blattendürren. Una volta lasciato il bosco si scorge la meta: scendendo a valle si ritorna a Urnäsch.
28 km | 2 Tappe
1700 m | 1700 m
medio (sentiero di montagna) | difficile

Andata | ritorno

Contatto

Appenzellerland Tourismus
St. Gallerstrasse 49
9100 Herisau
Tel. +41 (0)71 898 33 00
info@appenzellerland.ch
www.appenzellerland.ch

Servizi

Alloggio

Bed and Breakfast Diem
Bed and Breakfast Diem
Urnäsch
Hotel Restaurant Krone
Hotel Restaurant Krone
Urnäsch
Visualizzare tutto

Località

Urnäsch
Urnäsch
Schwägalp
Schwägalp
Visualizzare tutto

Curiosità

Pump track Urnäsch
Pump track Urnäsch
Säntis
Säntis
Visualizzare tutto

Segnaletica

Segnaletica
Seguite il logo raffigurato per le escursioni sugli indicatori di direzione gialli. Durante la vostra escursione, prendete con voi, per sicurezza, una copia stampata della nostra mappa web.
Segnaletica