87 Via Engiadina
87 Via Engiadina

La Svizzera a piedi

Via Engiadina

Via Engiadina

Maloja–Vinadi

Servizio sul sentiero
60 foto

WL_087_09_IMG_4701_R_F_M.jpg
Via Engiadina

Via Engiadina

Sentiero dall’Alta alla Bassa Engadina. Seguendo l’Inn sul versante soleggiato della valle, si attraversano tipici villaggi engadinesi, pinete, lariceti, ruscelli cristallini e rigogliosi prati alpini. Il panorama: gli scintillanti ghiacciai del gruppo del Bernina e le Dolomiti engadinesi del Parco Nazionale Svizzero.
La Via Engiadina è un esteso sentiero escursionistico che attraversa l’intera Engadina in tutta la sua lunghezza e che, nelle sue 12 tappe, collega il paese di Maloja nell’Alta Engadina con Vinadi nella Bassa Engadina, nei pressi del confine con il Tirolo. In alcuni punti, questo classico sentiero in quota si snoda in terreno alpino, per poi tornare a valle lungo il fiume Inn. Una buona forma fisica è necessaria per questo itinerario di ben 160 chilometri. I lariceti profumati, i prati di montagna in fiore, gli spumeggianti torrenti, i pittoreschi villaggi engadinesi e l'impressionante panorama fanno subito dimenticare le salite a volte impegnative.

Più di 800 ghiacciai alimentano il fiume Inn, che sgorga dal Passo del Maloja. Anche la Via Engiadina inizia a Maloja. Questo villaggio rappresenta il collegamento tra la piana dei laghi dell'Alta Engadina e la Val Bregaglia e si trova all'estremità occidentale del lago di Sils. Sopra il bacino lacustre c’è il borgo di Grevasalvas, un luogo da non perdere. La sua posizione pittoresca e le sue case tradizionali hanno fatto da scenario a un film di Heidi girato negli anni Settanta. Passando da Silvaplana e St. Moritz si possono ammirare gli scintillanti ghiacciai del vicino gruppo del Bernina. I numerosi impianti di risalita della zona testimoniano la lunga storia di questo paradiso degli sport invernali. Le diverse tappe della Via Engiadina offrono una splendida vista e scorci dei tipici villaggi dell'Alta Engadina, tra cui Bever, S-chanf e Zuoz. In quest’ultimo si trovano delle imponenti case patrizie nonché delle abitazioni tradizionali con bovindi e facciate riccamente dipinte.

Nella Val Punt Ota si attraversa l'omonimo fiume e si supera il confine con la Bassa Engadina. Una delle tappe più impegnative si conclude a Zernez, alle porte del Parco Nazionale Svizzero. L'Inn prosegue il suo corso in questa valle. L'escursione è piacevole e abbastanza pianeggiante: si transita da Susch fino a Lavin. Il villaggio successivo è Guarda, patria dell'eroe del libro per bambini Schellen-Ursli. Questa località è caratterizzata da case ricche di affreschi e ornate con fiori. Vale la pena fare una sosta anche nei paesi di Ardez, Sent e Tschlin. Anche le valli sono invitanti: la Val Lavinuoz con vista sul Piz Linard, la Val Tuoi, ricca di contrasti, oppure la Val Sinestra, che ha già ricevuto diversi riconoscimenti per la magnificenza dei suoi fiori. Le escursioni della durata di un giorno regalano una splendida vista panoramica sulle Dolomiti della Bassa Engadina. L'ultima tappa della Via Engadina termina a Vinadi, nei pressi del confine con il Tirolo.
Sentiero dall’Alta alla Bassa Engadina. Seguendo l’Inn sul versante soleggiato della valle, si attraversano tipici villaggi engadinesi, pinete, lariceti, ruscelli cristallini e rigogliosi prati alpini. Il panorama: gli scintillanti ghiacciai del gruppo del Bernina e le Dolomiti engadinesi del Parco Nazionale Svizzero.
La Via Engiadina è un esteso sentiero escursionistico che attraversa l’intera Engadina in tutta la sua lunghezza e che, nelle sue 12 tappe, collega il paese di Maloja nell’Alta Engadina con Vinadi nella Bassa Engadina, nei pressi del confine con il Tirolo. In alcuni punti, questo classico sentiero in quota si snoda in terreno alpino, per poi tornare a valle lungo il fiume Inn. Una buona forma fisica è necessaria per questo itinerario di ben 160 chilometri. I lariceti profumati, i prati di montagna in fiore, gli spumeggianti torrenti, i pittoreschi villaggi engadinesi e l'impressionante panorama fanno subito dimenticare le salite a volte impegnative.

Più di 800 ghiacciai alimentano il fiume Inn, che sgorga dal Passo del Maloja. Anche la Via Engiadina inizia a Maloja. Questo villaggio rappresenta il collegamento tra la piana dei laghi dell'Alta Engadina e la Val Bregaglia e si trova all'estremità occidentale del lago di Sils. Sopra il bacino lacustre c’è il borgo di Grevasalvas, un luogo da non perdere. La sua posizione pittoresca e le sue case tradizionali hanno fatto da scenario a un film di Heidi girato negli anni Settanta. Passando da Silvaplana e St. Moritz si possono ammirare gli scintillanti ghiacciai del vicino gruppo del Bernina. I numerosi impianti di risalita della zona testimoniano la lunga storia di questo paradiso degli sport invernali. Le diverse tappe della Via Engiadina offrono una splendida vista e scorci dei tipici villaggi dell'Alta Engadina, tra cui Bever, S-chanf e Zuoz. In quest’ultimo si trovano delle imponenti case patrizie nonché delle abitazioni tradizionali con bovindi e facciate riccamente dipinte.

Nella Val Punt Ota si attraversa l'omonimo fiume e si supera il confine con la Bassa Engadina. Una delle tappe più impegnative si conclude a Zernez, alle porte del Parco Nazionale Svizzero. L'Inn prosegue il suo corso in questa valle. L'escursione è piacevole e abbastanza pianeggiante: si transita da Susch fino a Lavin. Il villaggio successivo è Guarda, patria dell'eroe del libro per bambini Schellen-Ursli. Questa località è caratterizzata da case ricche di affreschi e ornate con fiori. Vale la pena fare una sosta anche nei paesi di Ardez, Sent e Tschlin. Anche le valli sono invitanti: la Val Lavinuoz con vista sul Piz Linard, la Val Tuoi, ricca di contrasti, oppure la Val Sinestra, che ha già ricevuto diversi riconoscimenti per la magnificenza dei suoi fiori. Le escursioni della durata di un giorno regalano una splendida vista panoramica sulle Dolomiti della Bassa Engadina. L'ultima tappa della Via Engadina termina a Vinadi, nei pressi del confine con il Tirolo.

Servizi

Alloggio

Berghotel Randolins und Hostel by Randolins
Berghotel Randolins und Hostel by Randolins
St. Moritz
Hotel San Gian
Hotel San Gian
St.Moritz
Hotel Corvatsch
Hotel Corvatsch
St. Moritz
Hotel Schweizerhof
Hotel Schweizerhof
St. Moritz
Gasthaus Spinas
Gasthaus Spinas
Bever
Pension Chesin Zuppò
Pension Chesin Zuppò
La Punt-Chamues-ch
Chesa Staila - Hotel B&B
Chesa Staila - Hotel B&B
La Punt-Chamues-ch
Hotel Restorant Veduta
Hotel Restorant Veduta
Cinuos-chel
Hotel Crusch Alba
Hotel Crusch Alba
Zernez
Chamanna dal Linard CAS
Chamanna dal Linard CAS
Lavin
Hotel Bellavista
Hotel Bellavista
Ftan
Camping Sur En
Camping Sur En
Sent
Visualizzare tutto

Località

Maloja
Maloja
Sils Maria
Sils Maria
Silvaplana
Silvaplana
St. Moritz
St. Moritz
Spinas
Spinas
Samedan
Samedan
La Punt
La Punt
S-chanf
S-chanf
Zernez
Zernez
Lavin
Lavin
Guarda
Guarda
Ardez
Ardez
Ftan
Ftan
Scuol
Scuol
Sent
Sent
Ramosch
Ramosch
Martina
Martina
Visualizzare tutto

Curiosità

Pumptrack centro sportivo Mulets Silvaplana
Pumptrack centro sportivo Mulets Silvaplana
Museo Segantini
Museo Segantini
Corviglia Flowtrail Freeride 696
Corviglia Flowtrail Freeride 696
Centro del parco nazionale
Centro del parco nazionale
Parco Nazionale Svizzero
Parco Nazionale Svizzero
La patria di Schellen-Ursli
La patria di Schellen-Ursli
Centro Storico e Castel Steinberg
Centro Storico e Castel Steinberg
Seilpark Engadin
Seilpark Engadin
Terrazze Agricole e Birreria
Terrazze Agricole e Birreria
Una fortezza nella valle dell'Inn
Una fortezza nella valle dell'Inn
Visualizzare tutto

Nuotate

Mineralbad & Spa Samedan
Mineralbad & Spa Samedan
Visualizzare tutto

Segnaletica

Segnaletica
Seguite il logo raffigurato per le escursioni sugli indicatori di direzione gialli. Durante la vostra escursione, prendete con voi, per sicurezza, una copia stampata della nostra mappa web.
Segnaletica