Margunet
Margunet

La Svizzera a piedi

Margunet

Stabelchod (P8)–Il Fuorn

Galleria fotografica

Margunet

Dai boschi del Passo del Forno ai prati alpini dalla rigogliosa flora e dal panorama grandioso su metà del Parco Nazionale. Il sentiero didattico trasmette interessanti informazioni sui segreti accessibili e nascosti.
Il sentiero parte dagli estesi boschi del Passo del Forno e conduce attraverso un intrico di alberi ritti, caduti, vivi e morti. Questa situazione è tipica nel Parco Nazionale. La natura vi ha libero corso. Gli interessanti pannelli informativi lungo il sentiero didattico istruiscono durante tutto il percorso.

Spesso, sull'alpe Stabelchod si osservano delle marmotte. Riprendendo a salire, si cammina verso il nido artificiale da cui sono già stati allevati e rilasciati 26 gipeti. Si sale verso Margunet lungo prati montani dalla sgargiante flora alpina, con genziane e stelle alpine. Da qui, il panorama su metà del Parco Nazionale e il paesaggio plasmato dall’ultima glaciazione è splendido.

Spesso si osservano aquile reali e camosci, talvolta anche gipeti. Tornare verso la strada del Passo attraverso la Val dal Botsch, lungo impressionanti pietraie detritiche e formazioni rocciose. Si giunge all'Hotel Il Fuorn dopo avere attraversato il torrente Fuorn.
Dai boschi del Passo del Forno ai prati alpini dalla rigogliosa flora e dal panorama grandioso su metà del Parco Nazionale. Il sentiero didattico trasmette interessanti informazioni sui segreti accessibili e nascosti.
Il sentiero parte dagli estesi boschi del Passo del Forno e conduce attraverso un intrico di alberi ritti, caduti, vivi e morti. Questa situazione è tipica nel Parco Nazionale. La natura vi ha libero corso. Gli interessanti pannelli informativi lungo il sentiero didattico istruiscono durante tutto il percorso.

Spesso, sull'alpe Stabelchod si osservano delle marmotte. Riprendendo a salire, si cammina verso il nido artificiale da cui sono già stati allevati e rilasciati 26 gipeti. Si sale verso Margunet lungo prati montani dalla sgargiante flora alpina, con genziane e stelle alpine. Da qui, il panorama su metà del Parco Nazionale e il paesaggio plasmato dall’ultima glaciazione è splendido.

Spesso si osservano aquile reali e camosci, talvolta anche gipeti. Tornare verso la strada del Passo attraverso la Val dal Botsch, lungo impressionanti pietraie detritiche e formazioni rocciose. Si giunge all'Hotel Il Fuorn dopo avere attraversato il torrente Fuorn.
8 km | 1 Tappa
480 m | 560 m
2 h 40 min
medio (sentiero di montagna) | medio

Andata | ritorno

Andata / ritorno Zernez, Stabelchod
Orari FFS Visualizzare la fermata e il percorso sulla mappa

Segnaletica

Segnaletica
Seguire l'indicazione «Margunet» dal punto P8. Da Margunet seguire l'indicazione «Il Fuorn».

Zone protette

Zone protette
Importante: il Parco nazionale è una riserva naturale sottoposta a rigide misure di protezione. Nel parco non è consentito introdurre cani e muoversi a bordo di biciclette. È assolutamente vietata la raccolta di qualunque specie vegetale. Leggere i pannelli presenti all'ingresso del parco.

Andata | ritorno

Contatto

Parc Naziunal Svizzer
Schloss Planta-Wildenberg
7530 Zernez
Tel. +41 (0)81 851 41 11
info@nationalpark.ch
www.nationalpark.ch