188 Walliser Steppen- und Foehrenweg
188 Walliser Steppen- und Foehrenweg

La Svizzera a piedi

Walliser Steppen- und Föhrenweg

Walliser Steppen- und Föhrenweg

Birgisch–Mund–Finnu–Eggen

Servizio sul sentiero
9 foto

WL_188_Walliser_Steppen_und_Foehrenweg_Mund0145-00000_1_F_M.jpg
Walliser Steppen- und Föhrenweg

Walliser Steppen- und Föhrenweg

Sentieri lungo canali d'irrigazione storici, tunnel avventurosi, foreste di pino silvestre, vista su Glishorn, Cervino, Monte Leone e Mischabel: ecco cosa offre l'escursione da Birgisch fino a Mund, il paese dello zafferano, e a Eggen.
Dopo essere arrivati a Birgisch, si segue la strada verso Oberbirgisch e poi il sentiero escursionistico presso Gärwi. Lungo il canale d’irrigazione Obersta, il percorso s’immerge nella Gredetschtal con i suoi ripidi pendii rocciosi. Questo paesaggio naturale ancora ampiamente intatto fa parte del patrimonio naturale mondiale dell'Unesco. La valle ha preso il nome dalla sua forma a linea retta che va da sud a nord («D'Gredi» è la parola del dialetto vallesano che significa linea retta, da cui Gredetsch). Alla fine della valle gli escursionisti possono ammirare il Nesthorn, preceduto dal ghiacciaio del Gredetsch. Vale la pena dare un’occhiata nella direzione opposta: in caso di bel tempo, all'orizzonte si scorge anche il Cervino. Attraversando dei piccoli tunnel, gli escursionisti raggiungono l'Üssers Senntum. Qui si svolta e si segue il canale d’irrigazione Stigwasser verso Mund.

Questo villaggio è situato in un’ottima posizione con molto sole, a 1200 metri di quota, sul versante destro della valle del Rodano ed è noto soprattutto per il suo zafferano: presente in Svizzera dal secolo XIV, oggi la «regina delle piante» è coltivata solo qui. Ogni anno ne vengono raccolti circa due chili. Affinché la pianta possa crescere, il terreno deve essere sabbioso e asciutto. La steppa rocciosa vallesana con i suoi ripidi pendii esposti a sud soddisfa queste condizioni.

Si prosegue in discesa verso la valle e si giunge al bivio in direzione di Finnu. Si ammira sempre uno splendido panorama che spazia dal Rosswald e dal Monte Leone fino al Glishorn e dal Mischabel fino al Cervino. Dopo avere superato due cappelle, si raggiunge Chaschtler, il punto più elevato del percorso. Si prosegue in discesa lungo il ruscello Finnubach fino a Finnu. Soprattutto nell’ultima parte il sentiero si snoda in foreste di pino silvestre. La meta dell'escursione è Eggen, che fa parte del comune di Eggerberg. Gli abitanti di questa località sono chiamati «Grieniga» nel gergo locale (cioè «verdicci»), in riferimento al colore verde brillante dei ramarri locali.
Sentieri lungo canali d'irrigazione storici, tunnel avventurosi, foreste di pino silvestre, vista su Glishorn, Cervino, Monte Leone e Mischabel: ecco cosa offre l'escursione da Birgisch fino a Mund, il paese dello zafferano, e a Eggen.
Dopo essere arrivati a Birgisch, si segue la strada verso Oberbirgisch e poi il sentiero escursionistico presso Gärwi. Lungo il canale d’irrigazione Obersta, il percorso s’immerge nella Gredetschtal con i suoi ripidi pendii rocciosi. Questo paesaggio naturale ancora ampiamente intatto fa parte del patrimonio naturale mondiale dell'Unesco. La valle ha preso il nome dalla sua forma a linea retta che va da sud a nord («D'Gredi» è la parola del dialetto vallesano che significa linea retta, da cui Gredetsch). Alla fine della valle gli escursionisti possono ammirare il Nesthorn, preceduto dal ghiacciaio del Gredetsch. Vale la pena dare un’occhiata nella direzione opposta: in caso di bel tempo, all'orizzonte si scorge anche il Cervino. Attraversando dei piccoli tunnel, gli escursionisti raggiungono l'Üssers Senntum. Qui si svolta e si segue il canale d’irrigazione Stigwasser verso Mund.

Questo villaggio è situato in un’ottima posizione con molto sole, a 1200 metri di quota, sul versante destro della valle del Rodano ed è noto soprattutto per il suo zafferano: presente in Svizzera dal secolo XIV, oggi la «regina delle piante» è coltivata solo qui. Ogni anno ne vengono raccolti circa due chili. Affinché la pianta possa crescere, il terreno deve essere sabbioso e asciutto. La steppa rocciosa vallesana con i suoi ripidi pendii esposti a sud soddisfa queste condizioni.

Si prosegue in discesa verso la valle e si giunge al bivio in direzione di Finnu. Si ammira sempre uno splendido panorama che spazia dal Rosswald e dal Monte Leone fino al Glishorn e dal Mischabel fino al Cervino. Dopo avere superato due cappelle, si raggiunge Chaschtler, il punto più elevato del percorso. Si prosegue in discesa lungo il ruscello Finnubach fino a Finnu. Soprattutto nell’ultima parte il sentiero si snoda in foreste di pino silvestre. La meta dell'escursione è Eggen, che fa parte del comune di Eggerberg. Gli abitanti di questa località sono chiamati «Grieniga» nel gergo locale (cioè «verdicci»), in riferimento al colore verde brillante dei ramarri locali.
11 km | 1 Tappa
680 m | 700 m
3 h 50 min
medio (mountain hiking trail) | medio

Andata | ritorno

Andata / ritorno Birgisch, Parkplatz
Orari FFS Visualizzare la fermata e il percorso sulla mappa

Contatto

Blatten-Belalp Tourismus
Rischinustrasse 5
3914 Blatten bei Naters
Tel. +41 (0)27 921 60 40
tourismus@belalp.ch
www.belalp.ch

Servizi

Alloggio

Visperhof
Visperhof
Visp
Visualizzare tutto

Località

Visp / Dintorni di Visp
Visp / Dintorni di Visp
Visualizzare tutto

Curiosità

Zafferano - « l'oro rosso » di Mund
Zafferano - « l'oro rosso » di Mund
Visualizzare tutto

Nuotate

Brigerbad - Il bagno termale all’aperto
Brigerbad - Il bagno termale all’aperto
Visualizzare tutto

Segnaletica

Segnaletica
Seguite il logo raffigurato per le escursioni sugli indicatori di direzione gialli. Durante la vostra escursione, prendete con voi, per sicurezza, una copia stampata della nostra mappa web.
Segnaletica