Sentier des vignes de Aigle à Bex
Sentier des vignes de Aigle à Bex

La Svizzera a piedi

Sentier des vignes de Aigle à Bex

Sentier des vignes de Aigle à Bex

Aigle–Bex

Servizio sul sentiero
103 foto

WL_106_106_088_F_M.jpg
Sentier des vignes de Aigle à Bex

Sentier des vignes de Aigle à Bex

Chasselas e Pinot Nero sono le principali varietà di vino dello Chablais vodese. Sulle colline sopra la riva destra del Rodano, il sentiero baciato dal sole si snoda in vigneti terrazzati e graziose cittadine fino alla famosa miniera di sale di Bex. Strada facendo si possono degustare i vini della regione.
L’escursione si snoda tra i vigneti dello Chablais. Quest’area a sud del lago Lemano include tre regioni di due diverse nazioni: l'Alta Savoia in Francia, lo Chablais in Vallese nonché Aigle e Bex nel Canton Vaud. I 590 ettari di questa regione vinicola sono noti per il loro Chasselas, ma qui si producono anche ottimi vini rossi. I diversi suoli conferiscono una nota speciale ai vini della regione. Ad Aigle, ad esempio, le viti si trovano in terreni alluvionali calcarei, mentre a Ollon e Bex dominano i terreni di gesso. Anche il favonio ha un ruolo di primo piano e permette la piena maturazione di varietà come il Syrah o il Merlot.

La passeggiata tra i vigneti terrazzati inizia nella graziosa cittadina di Aigle, con il suo castello del secolo XIII che ospita anche il museo del vino, della vite e delle etichette dei vini. Una volta superata la fortezza, il sentiero prosegue in salita attraverso il bosco. Il clima è mite: qui crescono pini, tassi e agrifogli. Il calore e il favonio creano un ambiente ideale per la coltivazione della vite. A Ollon si ammirano delle case dei viticoltori ben conservate ed edificate tra i secoli XVII e XIX. In seguito, il percorso s’inoltra nuovamente nel bosco fino al borgo di Antagnes, situato su una terrazza con vista sulla regione e sul Dent du Midi. Attraversando i vigneti di Gryonne, il sentiero sale fino a un altro punto culminante: la celebre miniera di sale di Bex. Molti chilometri di questo enorme labirinto sotterraneo sono aperti ai visitatori e permettono di scoprire i metodi di estrazione del sale.

A Fenalet, che fa parte di a Bex, si raggiunge il punto più elevato dell’itinerario. Il sentiero prosegue attraverso i vigneti e scende verso il fiume Avançon. Si segue questo affluente del Rodano fino all'ingresso di Bex. Nel pittoresco centro della località si trovano l'Hôtel de Ville (municipio) del 1747 e diverse case signorili costruite tra i secoli XVII e XIX. A Bex, ma naturalmente anche negli altri centri abitati lungo il percorso, c'è sempre la possibilità di degustare un bicchiere di Chasselas o di Pinot Nero della regione.
Chasselas e Pinot Nero sono le principali varietà di vino dello Chablais vodese. Sulle colline sopra la riva destra del Rodano, il sentiero baciato dal sole si snoda in vigneti terrazzati e graziose cittadine fino alla famosa miniera di sale di Bex. Strada facendo si possono degustare i vini della regione.
L’escursione si snoda tra i vigneti dello Chablais. Quest’area a sud del lago Lemano include tre regioni di due diverse nazioni: l'Alta Savoia in Francia, lo Chablais in Vallese nonché Aigle e Bex nel Canton Vaud. I 590 ettari di questa regione vinicola sono noti per il loro Chasselas, ma qui si producono anche ottimi vini rossi. I diversi suoli conferiscono una nota speciale ai vini della regione. Ad Aigle, ad esempio, le viti si trovano in terreni alluvionali calcarei, mentre a Ollon e Bex dominano i terreni di gesso. Anche il favonio ha un ruolo di primo piano e permette la piena maturazione di varietà come il Syrah o il Merlot.

La passeggiata tra i vigneti terrazzati inizia nella graziosa cittadina di Aigle, con il suo castello del secolo XIII che ospita anche il museo del vino, della vite e delle etichette dei vini. Una volta superata la fortezza, il sentiero prosegue in salita attraverso il bosco. Il clima è mite: qui crescono pini, tassi e agrifogli. Il calore e il favonio creano un ambiente ideale per la coltivazione della vite. A Ollon si ammirano delle case dei viticoltori ben conservate ed edificate tra i secoli XVII e XIX. In seguito, il percorso s’inoltra nuovamente nel bosco fino al borgo di Antagnes, situato su una terrazza con vista sulla regione e sul Dent du Midi. Attraversando i vigneti di Gryonne, il sentiero sale fino a un altro punto culminante: la celebre miniera di sale di Bex. Molti chilometri di questo enorme labirinto sotterraneo sono aperti ai visitatori e permettono di scoprire i metodi di estrazione del sale.

A Fenalet, che fa parte di a Bex, si raggiunge il punto più elevato dell’itinerario. Il sentiero prosegue attraverso i vigneti e scende verso il fiume Avançon. Si segue questo affluente del Rodano fino all'ingresso di Bex. Nel pittoresco centro della località si trovano l'Hôtel de Ville (municipio) del 1747 e diverse case signorili costruite tra i secoli XVII e XIX. A Bex, ma naturalmente anche negli altri centri abitati lungo il percorso, c'è sempre la possibilità di degustare un bicchiere di Chasselas o di Pinot Nero della regione.
15 km | 1 Tappa
680 m | 660 m
4 h 40 min
facile (sentiero escursionistico) | medio

Andata | ritorno

Contatto

Office du Tourisme d'Aigle
Rue Colomb 5
1860 Aigle
Tel. +41 (0)24 466 30 00
info@aigle-tourisme.ch
www.aigle-tourisme.ch/de

Servizi

Alloggio

Ferme Le Tourne-Sol
Ferme Le Tourne-Sol
Bex
Visualizzare tutto

Curiosità

Castello di Aigle
Castello di Aigle
Miniere di sale - Bex
Miniere di sale - Bex
Visualizzare tutto

Segnaletica

Segnaletica
Seguite il logo raffigurato per le escursioni sugli indicatori di direzione gialli. Durante la vostra escursione, prendete con voi, per sicurezza, una copia stampata della nostra mappa web.
Segnaletica