La Svizzera a piedi

etappe-01849

Sentiero in cresta del Giura

Tappa 11, Les Rochats–Ste-Croix

Servizio sul sentiero
67 foto

WL_005_11_IMG_0628_R_F_M.jpg
etappe-01849

Sentiero in cresta del Giura

Da Les Rochats si sale al Chasseron. Ai vostri piedi: il lago di Neuchâtel e più a sud il lago di Ginevra. All'orizzonte si scorgono più di 250 km di vette di alta montagna. Attraverso ampie zone a pascolo si raggiunge la patria dei carillon.
Subito dopo la partenza, il sentiero si addentra nel bosco. La prima radura ospita Creux de la Pey. Attraversando dei pascoli giurassiani si raggiunge Combaz, dove c’è una nuova breve salita nel bosco. Il sentiero si snoda senza dislivelli significativi per circa un’ora e mezza in altri tratti boschivi e pascoli giurassiani. Presso La Cruchaude inizia la salita verso il monte Chasseron. Dapprima si cammina nella foresta, ma a partire da 1350 metri di quota gli alberi si fanno sempre più rari. I muri a secco, invece, diventano sempre più frequenti e, con un po’ di fortuna, si osservano dei camosci.

Giunti a un’altitudine di 1607 metri, ci si trova sulla terza cima giurassiana più in quota della Svizzera: lo Chasseron. Ai piedi di questa vetta, gli escursionisti ammirano il lago di Neuchâtel e, più a sud, il lago di Ginevra. Dietro a questi bacini lacustri, all'orizzonte si estendono più di 250 chilometri di vette alpine. Dopo il monte Chasseron c’è una discesa lungo il crinale delle Petites Roches fino a Les Avattes. Da qui il percorso segue un sentiero forestale fino a Les Praisses. Percorrendo un ultimo splendido sentiero circondato da antichi alberi, poco dopo si raggiunge Sainte-Croix.

Sainte-Croix si trova su una terrazza soleggiata e riparata nel Giura vodese. Il villaggio divenne celebre in tutto il mondo grazie all'orologiaio ginevrino Antoine Favre, che qui inventò il carillon nel 1796. A partire dal 1811 fino alla fine del secolo XIX, questa località divenne il centro mondiale della fabbricazione di carillon e automi musicali. Anche ai nostri giorni, nel museo CIMA è possibile ammirare una collezione unica che propone uno spaccato di questa tradizione artigianale.
Da Les Rochats si sale al Chasseron. Ai vostri piedi: il lago di Neuchâtel e più a sud il lago di Ginevra. All'orizzonte si scorgono più di 250 km di vette di alta montagna. Attraverso ampie zone a pascolo si raggiunge la patria dei carillon.
Subito dopo la partenza, il sentiero si addentra nel bosco. La prima radura ospita Creux de la Pey. Attraversando dei pascoli giurassiani si raggiunge Combaz, dove c’è una nuova breve salita nel bosco. Il sentiero si snoda senza dislivelli significativi per circa un’ora e mezza in altri tratti boschivi e pascoli giurassiani. Presso La Cruchaude inizia la salita verso il monte Chasseron. Dapprima si cammina nella foresta, ma a partire da 1350 metri di quota gli alberi si fanno sempre più rari. I muri a secco, invece, diventano sempre più frequenti e, con un po’ di fortuna, si osservano dei camosci.

Giunti a un’altitudine di 1607 metri, ci si trova sulla terza cima giurassiana più in quota della Svizzera: lo Chasseron. Ai piedi di questa vetta, gli escursionisti ammirano il lago di Neuchâtel e, più a sud, il lago di Ginevra. Dietro a questi bacini lacustri, all'orizzonte si estendono più di 250 chilometri di vette alpine. Dopo il monte Chasseron c’è una discesa lungo il crinale delle Petites Roches fino a Les Avattes. Da qui il percorso segue un sentiero forestale fino a Les Praisses. Percorrendo un ultimo splendido sentiero circondato da antichi alberi, poco dopo si raggiunge Sainte-Croix.

Sainte-Croix si trova su una terrazza soleggiata e riparata nel Giura vodese. Il villaggio divenne celebre in tutto il mondo grazie all'orologiaio ginevrino Antoine Favre, che qui inventò il carillon nel 1796. A partire dal 1811 fino alla fine del secolo XIX, questa località divenne il centro mondiale della fabbricazione di carillon e automi musicali. Anche ai nostri giorni, nel museo CIMA è possibile ammirare una collezione unica che propone uno spaccato di questa tradizione artigianale.
19 km
780 m | 880 m
5 h 30 min
facile (sentiero escursionistico) | medio

Andata | ritorno

Andata / ritorno Romairon, Les Rochats bif.
Orari FFS Visualizzare la fermata e il percorso sulla mappa

Contatto

Gestione della segnaletica
La segnaletica è gestita dall'associazione cantonale per i sentieri escursionistici su incarico del cantone. Aiuta anche tu! Diventa socio nel tuo cantone.
Associati
Aargauer Wanderwege
Dorfstrasse 7
5036 Oberentfelden
info@aargauer-wanderwege.ch
www.aargauer-wanderwege.ch

Servizi

Alloggio

Café Restaurant Les Rochats
Café Restaurant Les Rochats
Provence
BnB Les Rasses
BnB Les Rasses
Les Rasses
Grand Hôtel des Rasses
Grand Hôtel des Rasses
Les Rasses
Chambres d’hôtes Grangette Bellevue
Chambres d’hôtes Grangette Bellevue
Sainte-Croix
BnB Les Replans
BnB Les Replans
Ste-Croix
Hôtel de France
Hôtel de France
Ste-Croix
Visualizzare tutto

Offerte prenotabili

5 Sentiero in cresta del Giura: Couvet - Nyon
5 Sentiero in cresta del Giura: Couvet - Nyon
Visualizzare tutto

Località

Sainte-Croix / Les Rasses
Sainte-Croix / Les Rasses
Visualizzare tutto

Segnaletica

Segnaletica
Seguite il logo raffigurato per le escursioni sugli indicatori di direzione gialli. Durante la vostra escursione, prendete con voi, per sicurezza, una copia stampata della nostra mappa web.
Segnaletica