32 ViaSurprise
32 ViaSurprise
32 ViaSurprise
32 ViaSurprise

La Svizzera a piedi

etappe-01819

ViaSurprise

Tappa 5, Zwingen–Mariastein

Servizio sul sentiero
57 foto

WL_032_05_068_Mariastein_Kloster_R_F_M.jpg
etappe-01819

ViaSurprise

Attraverso il villaggio di Blauen, premiato per la sua bellezza, si snoda un antico sentiero dei pellegrini, che passa davanti alla Metzerlenkreuz e alla rocca di Rotberg, fino a raggiungere l'abbazia benedettina di Mariastein, il secondo luogo di pellegrinaggio più importante della Svizzera.
In origine un villaggio agricolo, nel frattempo Zwingen si è trasformato in un polo industriale e artigianale. Molti edifici sono beni culturali protetti, muti testimoni del passato. Il sentiero escursionistico inizia presso la stazione e conduce in breve tempo al castello di Zwingen. Menzionato per la prima volta in un documento ufficiale nel 1312, sorge su due banchi di roccia ed era interamente circondato da un fossato. Sull'isola principale si trova il castello vero e proprio: il palazzo con l'edificio abitativo e il bergfried coperto. La torre rotonda è la parte più antica del castello. Attraversata la Birsa e lasciato dietro di sé l'abitato, si segue una strada sterrata che si snoda nel bosco e tra i pascoli. A Blauen i due percorsi Via Surprise e Via Jura si separano. Nel frattempo si cammina da più di un'ora.

Passata la chiesa del villaggio, si esce da Blauen. Seguendo un bel viale alberato, il tracciato procede verso la Blauenweide, una zona naturale protetta con alberi secolari. Dopo il tratto nel bosco si passa il Bergmattenhof. Da qui si cammina su un sentiero un po' più ripido. Si giunge al Mätzerlechrüz, il punto più alto della tappa. La discesa verso l'incrocio tra le tappe 5 e 6 è un continuo alternarsi tra sentiero e strada forestale. Mentre l'ultima tappa del percorso Via Surprise devia a destra in direzione di Dornach, la tappa qui descritta porta a Mariastein. In primavera si è accompagnati dal profumo dell'aglio orsino in fiore che cresce lungo il sentiero.

Passato l'ostello per la gioventù, situato in un castello, un paio di minuti più tardi si cammina lungo le mura del giardino monastico e poco dopo ci si ritrova davanti al monastero di Mariastein. Dopo Einsiedeln, è la più nota meta di pellegrinaggio della Svizzera. La cappella dedicata alla Madonna "Maria im Stein", situata in una grotta 59 gradini sotto la chiesa conventuale, è stata eretta nel XV secolo. Da allora attira schiere di pellegrini che vengono qui a venerare la "Vergine del sorriso".
Attraverso il villaggio di Blauen, premiato per la sua bellezza, si snoda un antico sentiero dei pellegrini, che passa davanti alla Metzerlenkreuz e alla rocca di Rotberg, fino a raggiungere l'abbazia benedettina di Mariastein, il secondo luogo di pellegrinaggio più importante della Svizzera.
In origine un villaggio agricolo, nel frattempo Zwingen si è trasformato in un polo industriale e artigianale. Molti edifici sono beni culturali protetti, muti testimoni del passato. Il sentiero escursionistico inizia presso la stazione e conduce in breve tempo al castello di Zwingen. Menzionato per la prima volta in un documento ufficiale nel 1312, sorge su due banchi di roccia ed era interamente circondato da un fossato. Sull'isola principale si trova il castello vero e proprio: il palazzo con l'edificio abitativo e il bergfried coperto. La torre rotonda è la parte più antica del castello. Attraversata la Birsa e lasciato dietro di sé l'abitato, si segue una strada sterrata che si snoda nel bosco e tra i pascoli. A Blauen i due percorsi Via Surprise e Via Jura si separano. Nel frattempo si cammina da più di un'ora.

Passata la chiesa del villaggio, si esce da Blauen. Seguendo un bel viale alberato, il tracciato procede verso la Blauenweide, una zona naturale protetta con alberi secolari. Dopo il tratto nel bosco si passa il Bergmattenhof. Da qui si cammina su un sentiero un po' più ripido. Si giunge al Mätzerlechrüz, il punto più alto della tappa. La discesa verso l'incrocio tra le tappe 5 e 6 è un continuo alternarsi tra sentiero e strada forestale. Mentre l'ultima tappa del percorso Via Surprise devia a destra in direzione di Dornach, la tappa qui descritta porta a Mariastein. In primavera si è accompagnati dal profumo dell'aglio orsino in fiore che cresce lungo il sentiero.

Passato l'ostello per la gioventù, situato in un castello, un paio di minuti più tardi si cammina lungo le mura del giardino monastico e poco dopo ci si ritrova davanti al monastero di Mariastein. Dopo Einsiedeln, è la più nota meta di pellegrinaggio della Svizzera. La cappella dedicata alla Madonna "Maria im Stein", situata in una grotta 59 gradini sotto la chiesa conventuale, è stata eretta nel XV secolo. Da allora attira schiere di pellegrini che vengono qui a venerare la "Vergine del sorriso".
11 km
540 m | 380 m
3 h 25 min
facile (sentiero escursionistico) | medio

Andata | ritorno

Andata / ritorno Mariastein, Klosterplatz
Orari FFS Visualizzare la fermata e il percorso sulla mappa

Contatto

Gestione della segnaletica
La segnaletica è gestita dall'associazione cantonale per i sentieri escursionistici su incarico del cantone.
Solothurner Wanderwege
4503 Solothurn
info@solothurner-wanderwege.ch
www.solothurner-wanderwege.ch

Servizi

Alloggio

Jugendherberge Mariastein
Jugendherberge Mariastein
Mariastein
Pausee BnB
Pausee BnB
Flüh
Visualizzare tutto

Segnaletica

Segnaletica
Seguite il logo raffigurato per le escursioni sugli indicatori di direzione gialli. Durante la vostra escursione, prendete con voi, per sicurezza, una copia stampata della nostra mappa web.
Segnaletica