587 Wildheupfad
587 Wildheupfad

La Svizzera a piedi

Wildheupfad

Wildheupfad

Flüelen (Eggberge)–Flüelen (Oberaxen)

Servizio sul sentiero
30 foto

WL_587_07753_F_M.jpg
Wildheupfad

Wildheupfad

Escursione tra i «Wildi», i pendii della fienagione selvatica sul Rophaien. Un'antica tradizione tuttora vivente: gli alpigiani falciano l'erba sugli erti pendii e la fanno sfrecciare a valle con un impianto a fune. 15 tavole informative illustrano la pratica della falciatura. Altrettanto impressionante è la vista sul fondovalle e il Lago di Uri.
Fare il fieno, ancora all`inizio dell`ultimo secolo nel Canton Uri, era considerata economicamente una attività di grande importanza. Per i contadini, questa attività rappresentava, secondo la valutazione di un addetto, una delle fonti più redditizie per un guadagno aggiuntivo. In mancanza di questo non erano in grado di provvedere sufficientemente al proprio mantenimento e il bestiame non poteva passare l`inverno. Intanto si lavorava su pendii molto esposti e molto ripidi. Il fieno veniva trasportato a valle su slitte. Oggi si utilizzano soprattutto impianti a fune o addirittura elicotteri. Con i progressi tecnologici questa tradizione, importante per la varietà delle specie, stava rischiando di scomparire per sempre. Un programma di promozione cantonale ha permesso di mantenere intatte numerose aree di fieno selvatico. Circa due dozzine di queste si trovano a Isenthal e sul Rophaien, quest'ultimo parte dell'escursione.

Il paesaggio del fieno selvatico al Rophaien attende con le sue particolarità. Si tratta della più vasta regione del fieno selvatico del Canton Uri. Le distese di fieno selvatico si estendono fra le diverse masse rocciose, dal pendio della vetta del Rophaien fino in basso, sulla falda inizialmente inforestata. . Il sentiero della fienagione selvatica permette di scoprire da vicino le particolarità di questo lavoro tradizionale. Lungo il sentiero ci sono 15 postazioni, tra cui una dedicata all'olfatto dove si è invitati a individuare gli aromi. Camminando si sente il ronzio della fune sospesa, sul pendio si incontra un «Triste», una specie di pagliaio col fieno accatastato, e si vedono i falciatori all'opera. Sui pendii più elevati la fienagione selvatica è consentita solo a partire dal mese di luglio, per permettere ai fiori di disperdere i semi. Il risultato è una grande varietà di specie. Sui prati secchi lungo il sentiero crescono gigli e orchidee. Fatto straordinario in tutta la Svizzera, è il bosco di pini silvesrte falciato nella fascia del Franzen.

Dopo un breve tragitto in funivia si raggiunge la stazione alpina Eggbergen; punto di partenza della camminata. Godetevi il mattino soffermandovi in uno dei ristoranti di montagna, non c`è niente di meglio di una colazione in montagna. Una breve ascesa attraverso un variato e rinfrescante bosco, permette di raggiungere la base della capanna «Hüttenboden». Dopodichè, lungo il ripido fianco della montagna, si procede quasi esclusivamente dritto oppure in salita. Sull`Alpe Franzen si raggiunge il punto più elevato della escursione. Da qui, potete ammirare il fondovalle Urano con il suo lago e le montagne. Una vista indimenticabile. Dall`Alpe Franzen, dopo una marcia di poco più di un`ora si raggiunge la stazione alpina di Oberaxen. A questo punto è possible dopo una marcia via Balzenrütti, Giebel, di ca. un`ora, raggiungere la funivia della stazione di valle Oberaxen oppure usufruire della funivia Oberaxen - Gruonbach.
Escursione tra i «Wildi», i pendii della fienagione selvatica sul Rophaien. Un'antica tradizione tuttora vivente: gli alpigiani falciano l'erba sugli erti pendii e la fanno sfrecciare a valle con un impianto a fune. 15 tavole informative illustrano la pratica della falciatura. Altrettanto impressionante è la vista sul fondovalle e il Lago di Uri.
Fare il fieno, ancora all`inizio dell`ultimo secolo nel Canton Uri, era considerata economicamente una attività di grande importanza. Per i contadini, questa attività rappresentava, secondo la valutazione di un addetto, una delle fonti più redditizie per un guadagno aggiuntivo. In mancanza di questo non erano in grado di provvedere sufficientemente al proprio mantenimento e il bestiame non poteva passare l`inverno. Intanto si lavorava su pendii molto esposti e molto ripidi. Il fieno veniva trasportato a valle su slitte. Oggi si utilizzano soprattutto impianti a fune o addirittura elicotteri. Con i progressi tecnologici questa tradizione, importante per la varietà delle specie, stava rischiando di scomparire per sempre. Un programma di promozione cantonale ha permesso di mantenere intatte numerose aree di fieno selvatico. Circa due dozzine di queste si trovano a Isenthal e sul Rophaien, quest'ultimo parte dell'escursione.

Il paesaggio del fieno selvatico al Rophaien attende con le sue particolarità. Si tratta della più vasta regione del fieno selvatico del Canton Uri. Le distese di fieno selvatico si estendono fra le diverse masse rocciose, dal pendio della vetta del Rophaien fino in basso, sulla falda inizialmente inforestata. . Il sentiero della fienagione selvatica permette di scoprire da vicino le particolarità di questo lavoro tradizionale. Lungo il sentiero ci sono 15 postazioni, tra cui una dedicata all'olfatto dove si è invitati a individuare gli aromi. Camminando si sente il ronzio della fune sospesa, sul pendio si incontra un «Triste», una specie di pagliaio col fieno accatastato, e si vedono i falciatori all'opera. Sui pendii più elevati la fienagione selvatica è consentita solo a partire dal mese di luglio, per permettere ai fiori di disperdere i semi. Il risultato è una grande varietà di specie. Sui prati secchi lungo il sentiero crescono gigli e orchidee. Fatto straordinario in tutta la Svizzera, è il bosco di pini silvesrte falciato nella fascia del Franzen.

Dopo un breve tragitto in funivia si raggiunge la stazione alpina Eggbergen; punto di partenza della camminata. Godetevi il mattino soffermandovi in uno dei ristoranti di montagna, non c`è niente di meglio di una colazione in montagna. Una breve ascesa attraverso un variato e rinfrescante bosco, permette di raggiungere la base della capanna «Hüttenboden». Dopodichè, lungo il ripido fianco della montagna, si procede quasi esclusivamente dritto oppure in salita. Sull`Alpe Franzen si raggiunge il punto più elevato della escursione. Da qui, potete ammirare il fondovalle Urano con il suo lago e le montagne. Una vista indimenticabile. Dall`Alpe Franzen, dopo una marcia di poco più di un`ora si raggiunge la stazione alpina di Oberaxen. A questo punto è possible dopo una marcia via Balzenrütti, Giebel, di ca. un`ora, raggiungere la funivia della stazione di valle Oberaxen oppure usufruire della funivia Oberaxen - Gruonbach.
7 km | 1 Tappa
380 m | 820 m
2 h 45 min
medio (sentiero di montagna) | medio

Andata | ritorno

Stagione

Stagione
Attenzione : A causa della altitudine elevata, anche nei mesi estivi possono trovarsi dei terreni innevati.

Di più …

Collegamento a Oberaxen
284
Collegamento a Oberaxen
Suggerimento su treno, bus e battello
Flüelen, Hauptplatz–Oberaxen via Flüelen, Gruonbach
o
Oberaxen–Flüelen, Hauptplatz via Flüelen, Gruonbach
Motivo: accesso al percorso.
Orario: sito web impianti di risalita (Flüelen, Gruonbach–Oberaxen)
Details
PDF
Punto esposto
Avvertenza: il sentiero si snoda in aree con presenza di fieno selvatico ed è stretto. I dirupi sono ben protetti. Il sentiero è facilmente percorribile, ma richiede un passo sicuro.

Avvertimenti

Avvertimento
Presso le stazioni di funivia di Eggbergen e Oberaxen, sono ottenibili gratuitamente : Una guida con la storia, informazioni ed una cartolina con la rassegna sul fare il fieno.

Contatto

Uri Tourismus AG
Schützengasse 11
6460 Altdorf
Tel. +41 (0)41 874 80 00
info@uri.swiss
www.uri.swiss

Servizi

Alloggio

Hotel Tourist
Hotel Tourist
Flüelen
Visualizzare tutto

Curiosità

Axenstrasse (Flüelen–Sisikon–Brunnen)
Axenstrasse (Flüelen–Sisikon–Brunnen)
Visualizzare tutto

Nuotate

Piscina Altdorf
Piscina Altdorf
Lido Flüelen
Lido Flüelen
Visualizzare tutto

Segnaletica

Segnaletica
Seguite il logo raffigurato per le escursioni sugli indicatori di direzione gialli. Durante la vostra escursione, prendete con voi, per sicurezza, una copia stampata della nostra mappa web.
Segnaletica