Alpe-Äpnet-Waldrand-Weg
Alpe-Äpnet-Waldrand-Weg

Escursioni invernali

Alpe-Äpnet-Waldrand-Weg

Grächen–Im Loch–Zum See–Alpe Äpnet–Ritti–Grächen

Servizio sul sentiero
2 foto

WW_861_Graechen_AlpeAepnet-Weg_20190626_BI_WW_Waldrand_Graechen_ZumSee_2_F_M.jpg

Alpe-Äpnet-Waldrand-Weg

Oltre alla splendida vista sul Cervino e su altri Quattromila, questo sentiero invernale a misura di famiglia offre molto anche dal punto di vista storico-culturale. Costeggiando il bosco e le storiche bisse, il sentiero arriva fino all’Alpe Äpnet. Con la cappella di Egga a testimonianza della storia del luogo.
Grächen sorge su un’ampia terrazza assolata che si affaccia sulla Valle di Zermatt. Il sole bacia anche le tipiche case in legno del Vallese, che si anneriscono caratterizzando il centro abitato. Grächen si inserisce in una splendida cornice montana con 14 Quattromila, tra cui anche il famosissimo Cervino. Dalla piazza del paese, un breve tratto in salita attraverso gli chalet conduce oltre il centro sportivo. Al margine del bosco il sentiero compie una brusca curva a sinistra. Da fuori la vista sul paese è splendida, soprattutto quando è appena nevicato. Dal lago di Grächen si può ammirare il Weisshorn. Il ristorante «Zum See» offre specialità locali.

Il cammino prosegue in piano attraverso la quiete del bosco innevato. Costeggiando le bisse Drieri ed Eggeri si arriva all’Alpe Äpnet. Grächen conta in tutto quattro bisse, storici canali d’irrigazione all’aperto. Poiché il comprensorio è caratterizzato da scarse precipitazioni, l’acqua che scende dal ghiacciaio e dal torrente di Ried viene ancora oggi convogliata nei campi per mezzo delle cosiddette bisse. Non si conosce con certezza l’età del sistema d’irrigazione di Grächen. Le prime citazioni scritte risalgono al XII secolo e si presume che il primo canale a essere costruito sia stato l’Eggeri.

Dall’Alpe Äpnet – in estate pascolo per le mucche d’Hérens nonché teatro dei celebri combattimenti tra mucche regine – gli escursionisti attraversano la pista a fondovalle e proseguono giù verso Ritti per poi arrivare a Egga. La cappella di Egga è un’importante testimonianza della storia di Grächen. All’entrata del paese si gode ancora una volta di una vista straordinaria sul re delle montagne, il Cervino.
Oltre alla splendida vista sul Cervino e su altri Quattromila, questo sentiero invernale a misura di famiglia offre molto anche dal punto di vista storico-culturale. Costeggiando il bosco e le storiche bisse, il sentiero arriva fino all’Alpe Äpnet. Con la cappella di Egga a testimonianza della storia del luogo.
Grächen sorge su un’ampia terrazza assolata che si affaccia sulla Valle di Zermatt. Il sole bacia anche le tipiche case in legno del Vallese, che si anneriscono caratterizzando il centro abitato. Grächen si inserisce in una splendida cornice montana con 14 Quattromila, tra cui anche il famosissimo Cervino. Dalla piazza del paese, un breve tratto in salita attraverso gli chalet conduce oltre il centro sportivo. Al margine del bosco il sentiero compie una brusca curva a sinistra. Da fuori la vista sul paese è splendida, soprattutto quando è appena nevicato. Dal lago di Grächen si può ammirare il Weisshorn. Il ristorante «Zum See» offre specialità locali.

Il cammino prosegue in piano attraverso la quiete del bosco innevato. Costeggiando le bisse Drieri ed Eggeri si arriva all’Alpe Äpnet. Grächen conta in tutto quattro bisse, storici canali d’irrigazione all’aperto. Poiché il comprensorio è caratterizzato da scarse precipitazioni, l’acqua che scende dal ghiacciaio e dal torrente di Ried viene ancora oggi convogliata nei campi per mezzo delle cosiddette bisse. Non si conosce con certezza l’età del sistema d’irrigazione di Grächen. Le prime citazioni scritte risalgono al XII secolo e si presume che il primo canale a essere costruito sia stato l’Eggeri.

Dall’Alpe Äpnet – in estate pascolo per le mucche d’Hérens nonché teatro dei celebri combattimenti tra mucche regine – gli escursionisti attraversano la pista a fondovalle e proseguono giù verso Ritti per poi arrivare a Egga. La cappella di Egga è un’importante testimonianza della storia di Grächen. All’entrata del paese si gode ancora una volta di una vista straordinaria sul re delle montagne, il Cervino.
4 km | 1 Tappa
160 m | 160 m
1 h 30 min
facile

Andata | ritorno

Stagione

Stagione invernale
Di regola la stagione invernale dura da dicembre ad aprile.
Bollettino neve
Informazioni sullo stato attuale della neve:
Di più

Segnaletica

Segnaletica
Il percorso è indicato come segue: Segnaletica di colore giallo.

Contatto

Touristische Unternehmung Grächen AG
Dorfplatz
3925 Grächen
Tel. +41 (0)27 955 60 67
info@graechen.ch
www.graechen.ch

Servizi

Alloggio

Hotel Stutz
Hotel Stutz
Grächen
Visualizzare tutto

Curiosità

Il sentiero Ravensburger
Il sentiero Ravensburger
Visualizzare tutto