346 Hüoterhüsi Trail
346 Hüoterhüsi Trail

Ciaspolate

Hüoterhüsi Trail

Visperterminen–Riedbach-Hüoterhüsi-Bodma-Ried–Visperterminen

Servizio sul sentiero
48 foto

SS_346_072_Bodma_F_M.jpg

Hüoterhüsi Trail

L’«Hüoterhüsi-Trail» attraversa fitti boschi di abeti e segue un canale d’irrigazione vallesano fino alla casa del custode di quest’ultimo. Uno dei punti forti dell’itinerario è il ritorno transitando dall’Alp Bodma, che si trova in una posizione fantastica.
L’«Hüoterhüsi-Trail» inizia a Visperterminen, a circa 1300 metri di quota. Per indossare le ciaspole fin dall’inizio è necessario che ci sia abbastanza neve e che le temperature siano sotto lo zero. Si tratta di un piacevole itinerario che attraversa boschi innevati e l'Alp Bodma, ubicata in una fantastica posizione. Si parte nei pressi del terminal degli autobus di Visperterminen. I primi metri in lieve salita seguono la Bifigastrasse. Da «A Staalu», un sentiero conduce oltre le ultime case del villaggio fino ai margini della foresta e poi si snoda in moderata salita attraverso un fitto bosco di abeti e larici. Una volta attraversato il ruscello Riedbach, il percorso si fa più ripido e si snoda in una radura fino al Bodma. Da qui si procede in lieve discesa nella foresta lungo il canale d’irrigazione «Bodmeri-Niwa», che, prima della costruzione del tunnel di Gibidum, veniva utilizzato per irrigare i prati intorno a Visperterminen.

Seguendo il corso del canale, si raggiunge la meta intermedia dell'escursione: la cosiddetta «Hüoterhüsi» (casa del guardiano). Da questa piccola costruzione si ammira un'ampia vista sulla valle del Rodano e sulle montagne antistanti. Un tempo serviva come posto di guardia per il custode, da cui il nome. Il guardiano sorvegliava le condotte dell'acqua, che portavano il prezioso liquido dalla vicina Nanztal a Visperterminen. Chi viveva nella «Hüoterhüsi», era anche responsabile della manutenzione delle condutture. Per fare in modo che l'acqua fluisse sempre, veniva fatta scorrere attraverso una ruota idraulica.

Per rientrare, per un breve tratto, si segue lo stesso sentiero e poi si svolta a destra verso Bodma. Qui il bosco lascia il posto a un magnifico panorama sui 4000 metri del Weisshorn. Nell’alta valle di Zermatt la vetta del Cervino si erge nel cielo. Superato Bodma, il sentiero scende in modo un po' più ripido fino al quartiere di Riedhof e poi attraversa il ruscello Riedbach. Dopo una breve salita in contropendenza, si fa ritorno al villaggio e al punto d’inizio dell’itinerario.
L’«Hüoterhüsi-Trail» attraversa fitti boschi di abeti e segue un canale d’irrigazione vallesano fino alla casa del custode di quest’ultimo. Uno dei punti forti dell’itinerario è il ritorno transitando dall’Alp Bodma, che si trova in una posizione fantastica.
L’«Hüoterhüsi-Trail» inizia a Visperterminen, a circa 1300 metri di quota. Per indossare le ciaspole fin dall’inizio è necessario che ci sia abbastanza neve e che le temperature siano sotto lo zero. Si tratta di un piacevole itinerario che attraversa boschi innevati e l'Alp Bodma, ubicata in una fantastica posizione. Si parte nei pressi del terminal degli autobus di Visperterminen. I primi metri in lieve salita seguono la Bifigastrasse. Da «A Staalu», un sentiero conduce oltre le ultime case del villaggio fino ai margini della foresta e poi si snoda in moderata salita attraverso un fitto bosco di abeti e larici. Una volta attraversato il ruscello Riedbach, il percorso si fa più ripido e si snoda in una radura fino al Bodma. Da qui si procede in lieve discesa nella foresta lungo il canale d’irrigazione «Bodmeri-Niwa», che, prima della costruzione del tunnel di Gibidum, veniva utilizzato per irrigare i prati intorno a Visperterminen.

Seguendo il corso del canale, si raggiunge la meta intermedia dell'escursione: la cosiddetta «Hüoterhüsi» (casa del guardiano). Da questa piccola costruzione si ammira un'ampia vista sulla valle del Rodano e sulle montagne antistanti. Un tempo serviva come posto di guardia per il custode, da cui il nome. Il guardiano sorvegliava le condotte dell'acqua, che portavano il prezioso liquido dalla vicina Nanztal a Visperterminen. Chi viveva nella «Hüoterhüsi», era anche responsabile della manutenzione delle condutture. Per fare in modo che l'acqua fluisse sempre, veniva fatta scorrere attraverso una ruota idraulica.

Per rientrare, per un breve tratto, si segue lo stesso sentiero e poi si svolta a destra verso Bodma. Qui il bosco lascia il posto a un magnifico panorama sui 4000 metri del Weisshorn. Nell’alta valle di Zermatt la vetta del Cervino si erge nel cielo. Superato Bodma, il sentiero scende in modo un po' più ripido fino al quartiere di Riedhof e poi attraversa il ruscello Riedbach. Dopo una breve salita in contropendenza, si fa ritorno al villaggio e al punto d’inizio dell’itinerario.
8 km | 1 Tappa
360 m | 360 m
3 h 35 min
medio

Andata | ritorno

Andata / ritorno Visperterminen, Busterminal
Orari FFS Visualizzare la fermata e il percorso sulla mappa

Stagione

Stagione invernale
Normalmente la stagione invernale dura dal 15 dicembre al 15 aprile.

Segnaletica

Tracciato
A causa delle condizioni della neve, il sentiero segnalato sul posto può differire dalle informazioni contenute nella mappa web di SvizzeraMobile. In caso di dubbi si consiglia fare riferimento alla segnaletica locale.

Avvertimenti

Noleggio ciaspole
Le ciaspole possono essere noleggiate.
www.stoffelsport.ch

Andata | ritorno

Andata / ritorno Visperterminen, Busterminal
Orari FFS Visualizzare la fermata e il percorso sulla mappa

Contatto

Heidadorf Visperterminen Tourismus
Dorfstrasse 128
3932 Visperterminen
Tel. +41 ()27 946 03 00
info@heidadorf.ch
www.heidadorf.ch

Servizi

Curiosità

Il più alto vigneto d'Europa
Il più alto vigneto d'Europa
Visualizzare tutto