273 Soldatenhaus Trail
273 Soldatenhaus Trail

Ciaspolate

Soldatenhaus Trail

Soldatenhaus Trail

Musersbergli–Jaun

Servizio sul sentiero
24 foto

SS_273_29_DSC00857_F_M.jpg
Soldatenhaus Trail

Soldatenhaus Trail

Il percorso parte dalla stazione Musersbergli, passa per il belvedere, supera un leggero sali e scendi tra i boschi e culmina presso la baita Soldatenhaus, ai piedi dei monti Gastlosen. Chi lungo il cammino si trova nel posto giusto al momento giusto vede il sole brillare attraverso il «Grossmutterloch».
Raggiunta quota 1540 m con la seggiovia Gastlosenexpress, ci si immerge in un paesaggio invernale da fiaba incorniciato dalle cime sopra Jaun e Im Fang. Ci si incammina all’ombra del monte Gratflue fino a raggiungere il belvedere. Poi si scende per circa 1 km lungo il tracciato della pista per slittini e si piega a sinistra sul sentiero segnalato.

Il resto del percorso avviene al cospetto dei Gastlosen, imponenti monti che con le loro affilate pareti calcaree si sono guadagnati il soprannome di «Dolomiti svizzere». Su uno di essi si apre una cavità che porta il curioso nome di «Grossmutterloch», letteralmente «foro della nonna». La nonna in questione sarebbe quella del demonio che – narra la leggenda – un giorno venne scaraventata dall’iracondo nipote contro la parete della montagna. Vi aprì una cavità che oggi, in certe condizioni, offre uno spettacolo sorprendente: nel tratto fra la baita Gross Rüggli e l’alpe Unterer Sattel si può osservare come il sole vi si affacci per circa mezz’ora. Per vederlo, però, bisogna essere nel posto giusto al momento giusto e, soprattutto, con il tempo giusto.

Snodandosi tra boschi misti, il sentiero prosegue in leggera salita fin sotto l’alpe Oberer Sattel. Poi si volge in direzione del sole fino a raggiungere il valico su cui sorge la baita Soldatenhaus (letteralmente «casa del soldato»). Qui, alle falde dei Gastlosen, si è spettatori di un panorama grandioso, con ai piedi la valle Klein Mungtal. La discesa avviene sulla pista per slittini o sul sentiero estivo che congiunge le alpi Oberer Sattel e Unterer Sattel. Dopo la trattoria Buvette des Sattels, l’itinerario serpeggia tra gli alberi fino a Jaun.
Il percorso parte dalla stazione Musersbergli, passa per il belvedere, supera un leggero sali e scendi tra i boschi e culmina presso la baita Soldatenhaus, ai piedi dei monti Gastlosen. Chi lungo il cammino si trova nel posto giusto al momento giusto vede il sole brillare attraverso il «Grossmutterloch».
Raggiunta quota 1540 m con la seggiovia Gastlosenexpress, ci si immerge in un paesaggio invernale da fiaba incorniciato dalle cime sopra Jaun e Im Fang. Ci si incammina all’ombra del monte Gratflue fino a raggiungere il belvedere. Poi si scende per circa 1 km lungo il tracciato della pista per slittini e si piega a sinistra sul sentiero segnalato.

Il resto del percorso avviene al cospetto dei Gastlosen, imponenti monti che con le loro affilate pareti calcaree si sono guadagnati il soprannome di «Dolomiti svizzere». Su uno di essi si apre una cavità che porta il curioso nome di «Grossmutterloch», letteralmente «foro della nonna». La nonna in questione sarebbe quella del demonio che – narra la leggenda – un giorno venne scaraventata dall’iracondo nipote contro la parete della montagna. Vi aprì una cavità che oggi, in certe condizioni, offre uno spettacolo sorprendente: nel tratto fra la baita Gross Rüggli e l’alpe Unterer Sattel si può osservare come il sole vi si affacci per circa mezz’ora. Per vederlo, però, bisogna essere nel posto giusto al momento giusto e, soprattutto, con il tempo giusto.

Snodandosi tra boschi misti, il sentiero prosegue in leggera salita fin sotto l’alpe Oberer Sattel. Poi si volge in direzione del sole fino a raggiungere il valico su cui sorge la baita Soldatenhaus (letteralmente «casa del soldato»). Qui, alle falde dei Gastlosen, si è spettatori di un panorama grandioso, con ai piedi la valle Klein Mungtal. La discesa avviene sulla pista per slittini o sul sentiero estivo che congiunge le alpi Oberer Sattel e Unterer Sattel. Dopo la trattoria Buvette des Sattels, l’itinerario serpeggia tra gli alberi fino a Jaun.
9 km | 1 Tappa
420 m | 950 m
5 h 45 min
difficile

Andata | ritorno

Collegamento a Musersbergli/Gastlosen
901
Collegamento a Musersbergli/Gastlosen
Suggerimento su treno, bus e battello
Jaun, Kappelboden–Musersbergli (Gastlosen)
Motivo: accesso al percorso.
Orario: sito web impianti di risalita (inglese)

Stagione

Stagione invernale
Di regola la stagione invernale dura dal 15 dicembre al 15 marzo (a base dell'innevamento).
Bollettino neve
Information on current snow levels:
Di più

Segnaletica

Tracciato
A causa delle condizioni della neve, il sentiero segnalato sul posto può differire dalle informazioni contenute nella mappa web di SvizzeraMobile. In caso di dubbi si consiglia fare riferimento alla segnaletica locale.

Avvertimenti

Noleggio ciaspole
Le ciaspole possono essere noleggiate:
www.mooser-sport.ch

Andata | ritorno

Contatto

La Gruyère Tourisme
Place des Alpes 26
1630 Bulle
Tel. +41 (0)848 424 424
www.la-gruyere.ch/schneeschuhtouren

Servizi

Alloggio

Berghotel Zur Sau
Berghotel Zur Sau
Abländschen
Visualizzare tutto

Curiosità

Gasserenweid–Jaun (Jaunpass)
Gasserenweid–Jaun (Jaunpass)
Visualizzare tutto

Segnaletica

Segnaletica
Seguite il logo raffigurato per le ciaspolate sugli indicatori di direzione di colore rosa. Durante il vostro tour, prendete con voi, per sicurezza, una copia stampata della nostra mappa web.
Segnaletica